calendario con data e orologio



i tre gadget sopra


LETTORI FISSI

Net Parade

Migliori Siti

lunedì 2 settembre 2019

RACCONTO DEI TRE MOSCHETTIERI DEL FARO QUARTA PARTE

QUARTA E PENULTIMA PARTE.

Carissimi amici e amiche ecco la parte quarta di questo
bellissimo racconto che il caro Luca volle fare ha tutti noi.

Qui sottostante metto una strana foto, dall'aviatore Tomaso, 
il bravo Guardiano in una foto montaggio mi vedeva così.
 Tomaso D'Egitto
Niger il personaggio del giorno  


Iniziarono immediatamente i preparativi per rafforzare le difese del nostro piccolo paradiso di tranquillità.

Il faro divenne il centro dell’impianto difensivo, infatti da quella posizione si può vedere tutto ciò che è scoperto. Si decise di porre una barriera sfruttando gli scogli senza però negare il riflusso d’acqua alla baia. In quei giorni accadde un fatto molto dolce o meglio un arrivo squisitamente dolce.

In quei giorni di frenesia scattò l’allarme per un avvistamento subito rientrato perché Nigel riconobbe immediatamente la barca della sua amica Esmeralda. Si, lei, la maga dell’ignoto comparve sull’isola come una visione, accolta da tutti noi con giubilo e felicità. Nigel si prodigò a cercarle un rifugio solo per lei, tuttavia la Maga si fermò in attesa di sistemazione, da Angela e Raffi.

Esmeralda ci raccontò di aver avvistato due navi in avvicinamento all’isola armate di tutto punto. 

La preoccupazione delle signore isolane crebbe a queste parole, invece noi eravamo convinti di non aver problemi e di riuscire a difendere il nostro paradiso.

Già, quelle navi, perché attaccare la nostra isola? Perché distruggere il nostro brandello di serenità?
Decidemmo di dare compiti precisi ad ogni abitante dell’isola ed infatti Tomaso divenne il nostro sindaco il quale si propose di uscire in volo ad ispezionare dall’alto le nostre coste.

Tomaso decise di farlo immediatamente presa la propria carica di sindaco. Il sindaco si imbragò e prese il suo deltaplano e si lanciò dal dirupo che difendeva l’isola a sud della stessa.

Dopo due orette circa tornò e il suo rapporto ci fece rimanere sgomenti. Confermò che due navi si stavano avvicinando all’isola però erano solo le due apripista, infatti dietro vi erano altre quattro navi che completavano la flotta d’assalto. In pochi giorni sarebbero arrivate senza ombra di dubbio. 

La minaccia era molto vicino.


L’emmergenza sull’isola era come una spada di Damocle, confermata anche dalla Maga Esmeralda la nuova arrivata. Sei navi si avvicinavano al nostro piccolo paradiso.

Nigel decise con il nostro consenso di spegnere il faro per evitare che i nemici potessero avere un riferimento durante la notte.

Tomaso fece un’ulteriore sopraluogo dall’alto, confermando la flotta in avvicinamento con una piccola e sostanziale differenza dai giorni precedenti. La flotta era sparpagliata, molto probabilmente per cercare meglio la nostra isola.

Passarono ancora due giorni di apprensione dall’ultimo sopraluogo di Tomaso, tra rafforzamenti delle barriere e i molteplici controlli alle armi in possesso dell’isolani.

Il sole era già alto da tempo quella mattina, quando in lontananza vidi chiaramente la vela nera che inesorabilmente si avvicinava. Diedi subito l’allarme, e preparammo le armi di difesa. 

Decidemmo di nasconderci e attendere l’avvicinamento della nave nemica. Furono ore di ansia dove la nostra mente vagò tra piccole strategie e grandi tensioni.

Io e Nigel eravamo sulle due sponde estreme della baia, dove avevamo ben in vista sia l’isola che il mare aperto, Carlo era sulla collina pronto per sparare le sfere fiammeggianti per cercare di bruciare gli avversari, e Tomaso sul faro che dava i comandi dell’operazione. Raffi e Angela erano sulle coste alte prive di spiagge per controllare se l’attacco avveniva anche da quella parte.


Esmeralda e Gianna difendevano armate sino ai denti il magazzino dove Nigel o io ci strafogavamo ogni tanto di nascosto da tutti.


La nave era sempre più prossima, e appena fecero scendere le scialuppe Tomaso diede l’ordine di colpire con i cannoni laterali. Io e Nigel sparammo verso le scialuppe, e gli occupanti caddero in mare senza però soccombere. 


Si, gli ordini perentori di Tomaso erano va bene sparare ma senza danneggiare la vita di nessuno. Su questo non vi era stata nessuna defezione. 

Visti in mare noi non abbiamo infierito, tuttavia la nave ostinatamente si avvicinava. La nave si avvicinava inesorabilmente con il chiaro intento di distruggere le nostre barriere. Tomaso diede un ulteriore comando di far fuoco sia a me che a Nigel, e scese appena dato l’ordine per andare sulla goletta con l’intenzione di recuperare qualche cosa della nave qual’ora fosse stata distrutta dalle nostre bordate.

La nave si avvicinava sempre di più, ma da un cenno di Nigel dall’altra parte del golfo mi fece notare che dietro v’era un’altra nave in avvicinamento. Appena vicina alle barriere sparai alla prima nave colpendola in pieno, Nigel fece fuoco un secondo dopo di me e colpì la poppa e l’imbarcazione con la vela nera iniziò a sprofondare nel mare. Uscirono alcuni uomini dalla nave e dopo un’altra mia bordata la nave si spezzò in due. 


Gli marinai della nave iniziarono a provare di scavalcare le barriere ma dopo le due fucilate di Tomaso si rituffarono in acqua e cercarono di nuotare verso la compagna nave che notarono quasi subito per la
cannonata andata a vuoto fatta dai loro compagni sull’altra imbarcazione.

Tomaso vide una figura gentile tra quei energumeni che cercava di sfuggire alla presa di uno di loro.


Vide chiaramente che era una ragazza che iniziò ad urlare per liberarsi dalla morsa dell’omaccio.
Tomaso si avvicinò alle barriere e prese la mira sparando per non ferire nessuno verso la ragazza ed l’energumeno. L’uomo con una mano teneva la fanciulla e l’altra riuscì a sparare un colpo sfiorando Tomaso alla spalla. Tomaso rifece fuoco e l’uomo intimorito lasciò la ragazza e a tutta velocità nuotò verso i suoi compagni e la nave che si stava avvicinando.

Tomaso incurante del dolore alla spalla riuscì a superare le barriere e prendere quella ragazza portandola in salvo.


Vidimo la nave che era dietro quella distrutta virare e tornare indietro appena salvati i compagni.


Per ora sembrava scampato pericolo, e immediatamente Nigel medicò Tomaso che fu sfiorato dal proiettile dell’energumeno. Ci ritrovammo davanti questa figura angelica senza comprendere chi fosse, poi alla mia domanda :”tu chi sei di grazia?” Lei con un sorriso smagliante rispose:”io sono Cinzia.” Sgomenti ci guardammo tutti accogliendo la prigioniera dei briganti come se fosse una di noi.quante domande che doveva elargire la nuova venuta. Intanto sull’isola che c’è era tornata la tranquillità, ma per quanto ancora?

Qui finisci questa storia, il nostro caro amico Luca, disse che qui mi fermo, e lascio ha chi vuole continuare la propria fantasia, ma non potemmo fare nulla il blog del faro chiuse...


Continua l'ultima parte che io terminerò
questa bella storia che porteremo sempre 
nel nostro cuore.

augurandovi a tutti una buona settimana
Vi aspetto tutti per leggere la fine di questo
racconto che lascia il segno del grande Faro.

Tornate ne vale veramente la pena!!!

Tomaso




32 commenti:

  1. Ciao Tomaso, sei bellissimo nelle vesti d'Egitto, complimenti!
    Un caro saluto e buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Carmen, sai io sono sempre giovane, e la mia espressione è sempre sorridente!!
      Ciao e buona settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  2. Ciao Tomaso! Sto seguendo in silenzio tutto il racconto, bravo Luca!
    Attendo il finale, ciao.
    P.s. le foto tua e di Nigel mi fanno troppo ridere. 😁

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Pia, Luca a fatto un lavoro veramente speciale, possiamo fargli i complimenti.
      Parlando delle foto Nigel è bravissimo.
      Ciao e buona settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  3. A parte i fotomontaggi che sono uno spasso, il racconto è davvero avvincente, tu sei un eroe, per di più ferito! Aspetto il finale. Buona giornata caro Tomaso e complimenti a tutti.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Sinforosa, detto bene il racconto è veramente favoloso, non puoi mancare per il finale!!!
      Ciao e buona settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  4. Sei sempre molto simpatico
    Un caro saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Babaluccia, la natura mi ha dato una espressione sempre sorridente!!!
      Ciao e buona settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  5. Risposte
    1. Caro Vincenzo, è un finale inventato da me, e sai la mia fantasia è grande!!!
      Ciao e buona settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  6. Le due foto sono bellissime !! Aspettiamo tutti il finale ! Buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Mirtillo, Nigel è bravo su questi lavori, poi per il finale ci ho pensato io!!!
      Ciao e buona settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  7. Ricomincio ora a guardare i blog e mi sono perso i post precedenti ma rimedierò.
    Felice mese di settembre caro Tomaso, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Enrico, mi fa piacere vederti qui, sai troverai tanto da guardare e vedere l mia fantasia.
      Qui mi conoscerai molto meglio per me è un vero passatempo.
      Ciao e buona settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  8. Belle le foto, in attesa del finale ti auguro una felice giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Giancarlo, le foto sono i capolavori del Guardiano è molto bravo sui foto montaggi.
      Per quanto del finale non puoi mancare, io lo ho ideato e sai la mia fantasia non ha limiti.
      Ciao e buona settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  9. Troppo simpatiche le foto e chissà come finirà questo bel racconto.
    Spero di scoprirlo presto. 😗

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Claudia, il caro Guardiano è bravo!!! Ora non resta che aspettare per vedere il finale!!!
      Ciao e buona settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  10. ... e la bella avventura continua prima del gran finale!!!
    Bravissimo Tomaso, un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Laura, una bella avventura, Luca è stato veramente bravo.
      Ora vedrete il finale creato da me, sarà sorprendente.
      Ciao e buona settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  11. Carissimo Tomaso , come stai!!?
    Son passata per salutarti caro amico e per lasciarti un grande abbraccio : )
    Ciao Tomaso e buon mese di settembre : )
    Ma … sbaglio o questo è … il tuo mese!?
    a presto : )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Marinetta, prima di tutto posso dirti che sto bene, il tuo saluto è molto gradito.
      Parlando di settembre ti consiglio di ripassare troverai la data del mio compleanno!!!
      Ciao e buona settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  12. Carissimo Tomaso, finalmente riesco a rientrare anche io su queste pagine virtuali. Spero di essere più costante ora, anche perché il mio blog e le chiacchiere con gli amici del web mi mancano davvero tanto.
    Spero tutto bene a te.
    Un caro saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Natalia, sono contento di sentire che ora ritorni a commentare, mi fa molto piacere.
      Spero che con l'avvenire di vederti sempre nei miei commenti.
      Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  13. Mi sono molto ma molto divertito a leggere queste "peripezie d'avventure", un caro saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Carmine, fa molto piacere sentire che ti è piaciuto, domani leggi il finale ti piacerà!!!
      Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  14. Ciao Tomaso, ma che belle queste pagine di racconti, sei sempre pieno di sorprese. E' un piacere ritrovarti e un abbraccio grande a Danila, a presto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Carla, sai per me queste cose sono quelle che mi danno lo spirito di vita.
      Per noi è bello ricevere un abbraccio, io e la Danila lo contraccambiamo di cuore.
      Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  15. Ciao Tommaso sono passata per un saluto e per augurarti un buon settembre.
    Grazie per il racconto, bello!
    Buona serata
    Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Stefania, grazie delle gradita visita, sentire poi che te è piaciuto il racconto,
      ti consiglio di passare domani per vedere il bel finale ideata da me!!!
      Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  16. Ciao Tomaso, bel racconto davvero, ripasso con piacere per leggere il tuo finale.
    Una buona serata, un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Gabriella, vedo che piace anche a te questo racconto, dobbiamo ringraziare il Caro Luca che lo ha creano, se vuoi vedere il finale che ho scritto io, è già pubblicato.
      Ti auguro buon divertimento, e ne sono sicuro che farai una bella risata...
      Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina

Benvenuti qui cari amici e amiche, se poi volete lasciare anche solo un saluto, sarà sempre molto gradito. vi ringrazio con un sorriso:-)