calendario con data e orologio



i tre gadget sopra


LETTORI FISSI

Net Parade

Migliori Siti

giovedì 28 febbraio 2019

ASSEMBLEA GENERALE DEL GRUPPO ALPINI DI ZURIGO

Carissimi amici e amiche, come ogni anno in febbraio il nostro gruppo

fa l'assemblea generale si parla di tutto principalmente si ci sono dei dimissionari

diventa sempre più difficile trovare uno che sostituisce nel direttivo.

Comunque anche questo anno non è andata male il gruppo continua.

Qui sottostante vi voglio far vedere qualche foto sia della discussine

che pure del pranzo, vi assicuro che tutto è andato molto bene un clima allegro.


Dopo le discussioni di cosa dobbiamo fare per il 2019

 si passa al pranzo tutti con una gran voglia di mangiare


Finito il Pranzo ora ci sono degli alpini da premiare oggi si tratta di due 80tenni 

e di due 60tenni il capo gruppo Guido si prepara per la consegna




 Mario con i suoi primi 80 anni riceve dal capogruppo Guido un ricordo


 Ora è,la volta di GianCarlo pure lui 80tenne riceve il ricordo


 Ora arrivano 2 60tenni
GianPaolo festeggia i suoi 60 anni il ricordo del gruppo



 Anche Emilio festeggia i suoi primi 60 anni anche per lui il ricordo del gruppo


Alla fine ecco i quattro festeggiati, il capo gruppo Guido gli consegna la pergamena




Non poteva mancare la foto di tutti i partecipanti

Spero che mi sia spiegato bene, di come abbiamo passato una allegra domenica.

Vi lascio con un caloroso saluto con un forte abbraccio dal vostro sempre amico.

Tomaso

giovedì 14 febbraio 2019

ANCHE QUESTO ANNO È ARRIVATA SAN VALENTINO

Carissimi amici e amiche, eccomi per augurare a tutti/e un buon San Valentino.

Vorrei che questo giorno ritorni come nella storia è iniziato cioè povero,

oggi è diventato una festa commerciale per vendere molti fiori.



Mi scuserete di quanto ho scritto ma io la penso così.

Vi lascio con un forte abbraccio e il mio sempre sorriso dal vostro amico,

Tomaso

lunedì 11 febbraio 2019

PASSATO IL CENTENARIO DELLA 1° GUERRA MONDIALE HO PENSATO AL MIO CARO PAPÀ CHE LUI A PARTECIPATO

Carissimi amici e amiche oggi verrei farvi vedere qualche cosa del mio papà.

Come sapete ne anno parlato molto della prima guerra mondiale pure lui cera.

Sottostante metto due foto che potrete giudicare voi se ne è valsa la pene di metterle.



















questa foto è una parete del nostro salotto, con il suo mobile notate il cerchio.

Sottostante vedete bene la pergamena che lo stato italiano dopo molto anni

si è ricordato dei sacrifici che tanti giovani  anno dato all'Italia, anche la vita 

per unirla in una stato unico dal nord all'estremo sud  mio padre era uno di quelli.



Soprastante una vecchia foto nel giorno delle nozze di diamante 6 anni dopo ci lascio



Soprastante la foto che conservo come una reliquia.

Se notate nella foto ce la pipa che io portai dalla Svizzera, sapendo che lui fumava,

Era un fumatore accanito e aveva sempre la pipa in bocca fumò fino alla fine.

La foto di questa pergamena ce l'attestato di Cavaliere di Vittorio Veneto  

con la medaglia d'oro e la croce al merito una onorificenza che  anno meritato

li anno chiamati i ragazzi del 99, erano gli arditi che sul Piave fiume sacro 

alla patria, mio papà era li sul montello e alle battaglie a partecipato

lui era uno dei tanti che portavano viveri e rifornimenti diretti in prima linea.

Ci a lasciato  a 94 anni in silenzio senza darci disturbo come sempre faceva.

Non so se abbiate gradito questo mio pensiero che ho voluto esprimere qui.

Vi lascio un caloroso saluto con un forte abbraccio e pure un sorriso:-)

Tomaso





venerdì 8 febbraio 2019

IL PASSATO RITORNA. UN RICORDO DI 67 ANNI ORSONO


Carissimi amici e amiche, oggi vorrei raccontarvi una storia che è realtà.
Si tratta del primo anno che conobbi la mia adorata Danila, era nel 1953
in quel periodo io avevo un gabinetto fotografico e esercitavo la professione
di fotografo facevo foto per documenti passaporti ecc, fu così che inizio.
La famiglia della Danila erano 9 fratelli 5 donne e 4 maschi, la tragedia.
Nel 1952 il papa morì e lascio una famiglia senza guida, erano degli agricoltori, 

Purtroppo sia i fratelli e le sorelle maggiori lasciarono quel lavoro,

chi emigro in Canadà che a Milano, dunque dovettero lasciare la grande campagna.

Ricordo come fosse oggi quel giorno che Danila mi disse, vado a Milano 

li ho una zia, e le chiederò di aiutarmi per trovare un lavoro voglio cambiare.

Tutti i giorni io seguivo una stazione radio che si chiamava Monte Ceneri

trasmetteva dalla Svizzera italiana e cera una trasmissione alle 12:30-13:00

che trasmettevano delle canzoni richieste per dei saluti oppure auguri,

fu li che io scrissi che chiedevo una canzone per dedicare alla mia cara Danila,

proprio quel giorno che la Danila si trovava in treno verso Milano

mentre io stavo a tavola mangiando senti radio che annunciava i 
nostri nomi,

immaginatevi nel sentire che la radio aveva scelto la canzone qui sottostante,

credetemi ero tanto emozionato che mi alzai e mi rifugiai nella mia camera.

credo che tutti coloro che una volta sono stati innamorati mi capiranno!!!




Molti anni fa avevo cercato di trovare questa vecchia canzone, 
ahimè

senza alcun risultato il caso a voluto che con la cara Claudia Tuschiarulo

si sono mosse la acque e io ho potuto rintracciare questa bella canzone

che grazie a questo germoglio tutta la mia vita e continua a germogliare.

Mi dovrete scusare se con difficoltà ho cercato di dire che cosa pensavo.

Vi lascio con un forte e sentito abbraccio dal vostra affezionato amico.

Tomaso