calendario con data e orologio



Net-Parade

Migliori Siti

LETTORI FISSI

giovedì 3 novembre 2011

UN RICORDO DEL MIO PAPÀ NATO NEL 1892 MORTO NEL 1987

CARISSIMI AMICI E AMICHE DOMANI 4 NOVEMBRE ANNIVESARIO DELLE VITTORIA PER UNIRE L'ITALIA DALLE ALPI ALLA SICIGLIA VOGLIO PROPORVI UN RICORDO DEL MIO AMATO PAPÀ, COMBATTENTE SUL PIAVE NELLA PRIMA GUERRA MONDIALE, CREDO CHE NON CI SIA TANTO DA DIRE SOLO RIFLETTERE, QUI SOTTO VEDETE L'ONORIFICENZA DI CAVALIERE DI VITTORIO VENETO DECORATO DI MEDALIA DORO.


Nelle foto qui sotto potete vedere un vecchio passaporto e qualche foto sua.
Era un uomo che non voleva parlare della Grande Guerra, che lui ha vissuto nei 5 anni da fante, dal 1913 al 1918 l'ultima grande battaglia sul Piave. Qui sotto noterete lui dopo la grande guerra e la foto del matrimonio fatta nel 1921
i suoi due primi nipoti
qui sotto un documento del suo passaporto, era uno dei tanti emigranti della nostra piana di Sernaglia della Battaglia
Guardate qui una foto fatta da mio figlio negli anni 80 quando si esercitava a fare delle foto, e con quelle quando le stampava ci faceva degli effetti
Una foto molto importante la festa delle nozze di diamante, 1986 l'anno dopo ci lascio per sempre, riposa in pace caro papà


Qui potete vedermi durante una santa messa alla casa d'Italia di Zurigo per commemorare il 4 novembre. Come sempre io faccio il portabandiera al fianco del parroco che celebra la messa

aggiungo qui sotto il canto del Piave  

Spero vi sia piaciuto questo mio post per ricordare il mio caro papà. Un abbraccio a tutti.
Tomaso

110 commenti:

  1. A me si...è piaciuto moltissimo, anche perchè in queste immagini rivedo un poco il mio nonno...Grazie Tomaso, sempre dei bei ricordi. ciaooo

    RispondiElimina
  2. quanti bei ricordi caro Tomaso! bellissime queste foto!
    baci baci

    RispondiElimina
  3. somigli molto al tuo papà

    mi è tornata in mente una visita al Sacrario Militare di Redipuglia ed ho nuovamente i brividi

    un abbraccio ed un pensiero affettuoso per domani e per il tuo papà

    Vale

    RispondiElimina
  4. Certo che mi è piaciuto il tuo post, Tomaso.
    Questi tuoi ricordi sono importanti... fanno parte delle nostre pagine di storia.
    Grazie di averli postati e condivisi.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Bellissima questa commemorazione del tuo papà. E mi ha commosso in modo straordinario la canzone del Piave, mi ha ricordato tempi passati che non tornano più.

    RispondiElimina
  6. Ciao caro Tomaso mi e' piaciuto tanto questo concentrato di ricordi del tuo caro papa'.Somigli molto a lui...
    Ti auguro una serena notte!!!

    RispondiElimina
  7. E' bellissimo Tomaso. Oggi in un'Italia malridotta e divisa,è importantissimo richiamare alla memoria persone che hanno dato tanto per la loro amata patria
    Un abbraccio
    Emi

    RispondiElimina
  8. Tomaso, hai reso onore a tuo papà, che a prescindere del suo valore civico, era comunque tuo papà e quindi guida per la tua vita così come dovrebbero esserlo tutti.

    In onore del tuo papà posto questo link di un mio scatto ed un mio pensiero.

    http://vincenzosmriglio.blogspot.com/2011/04/il-ricordo-della-guerra-non-sbiadisce.html

    RispondiElimina
  9. Molto bella questa commemorazione del tuo babbo, è anche una testimonianza diretta della storia della nostra nazione
    ciao
    enrico

    RispondiElimina
  10. Hai avuto un bellissimo pensiero, e c'è una forte somiglianza tra te e il tuo papà

    RispondiElimina
  11. Che bel pensiero per tuo padre. Le fotografie sono bellissime, quella in motocicletta mi piace particolarmente.
    Un abbraccio e buona giornata
    S.

    RispondiElimina
  12. Solidarizzo, se permetti, unendo al tuo un pensiero verso mio nonno paterno, del 1887, anche lui combattente della Grande Guerra. Il nonno, però, mi raccontò molte cose importanti di quel conflitto tremendo.

    RispondiElimina
  13. Commovente ricordo, Tomaso. Mio padre ha fatto la seconda guerra mondiale e come tanti ha rischiato la sua vita sia come militare prima che come partigiano poi. E' morto giovane a 67 anni ed ho sempre la sua foto sulla mia scrivania. Oggi ne avrebbe 95, come mia madre che è ancora in vita.
    Bello il trucco fotografico fatto quando non esistevano ancora i programmi di ritocco, probabilmente.
    La canzone del Piave la ho cantata almeno una trentina di volte e tu nella foto hai proprio l'aria di dire "non passa lo straniero". Non deve essere facile visto che ne sei circondato (lol).

    RispondiElimina
  14. Ciao caro fratello come al solito arrivo sempre in ritardo questo post mi ha fatto tornare indietro di parecchi anni quando ancora giocavo con papà lui soffriva di solletico e io lo punzechiav, fino a quel giorno che lo accompagnato in ospedale per l'ultima volta ciao un forte abbraccio

    TIziano.

    RispondiElimina
  15. Bello e commovente questo post, un pensiero molto delicato al tuo caro papà. Mi ha fatto rivivere i racconti di mio padre della stessa età anche lui cavaliere di Vittorio Veneto. Grazie Tomaso

    RispondiElimina
  16. un post molto tenero,ciao Tomaso

    RispondiElimina
  17. Che bellissimi ricordi posrti nel cuore cara Tomaso.E bellissime le foto che ci hai mostrato.
    Grazie per averle voluto condividere con noi.
    Un abraccio fortissimo ebuon 4 novembre nel ricordo del tuo papà e di quanti hanno combattuto.
    Pinuccia

    RispondiElimina
  18. caro tomaso è un bellissimo ricordo!
    abbracci
    ciauuu

    RispondiElimina
  19. Buongiorno cara Carla, sono ancora un po' assonnato, vedo che già tanti hanno commentato questa ricorrenza del 4 novembre che io ho voluto ricordare il mio caro papà.
    Grazie cara amica,
    Tomaso

    RispondiElimina
  20. Elena cara Grazie che ci sei.
    Tomaso

    RispondiElimina
  21. Cara Vale tanti melo dicono, grazie che anche ti ci sei qui per un ricordo prima della fine della prima guerra mondiale e poi per il mio grande ricordo de mio caro papà.
    Tomaso

    RispondiElimina
  22. Grazie cara Zicin sentivo che tu sicuramente non mancavi per questo ricordo e commemorazione del 4 novembre fine della prima guerra mondiale con la quale uni l'Italia.
    Tomaso

    RispondiElimina
  23. Ambra carissima che bello constatare che ci siete tutti per questo mio ricordo così molto importante.
    Tomaso

    RispondiElimina
  24. Cara Francesca io ti do il buongiorno e ti ringrazio della tua gradita presenza un abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
  25. Emi carissima, dici bene oggi che molti non sentono che l'Italia è solo una sotto una sola bandiera, hanno dimenticato quanti hanno dato la vita per unire l'Italia i reduci come mio papà assieme hai morti non vanno mai dimenticati.
    Tomaso

    RispondiElimina
  26. Grazie caro Vincenzo delle tue belle parole che tutti dovrebbero attentamente riflettere.
    Guardo subito il tuo click e mi permetterai sicuramente di copiarlo per mettere nel mio ricco archivio.
    Tomaso

    RispondiElimina
  27. Carao Enrico grazie di esserci qui a ricordare questi avvenimenti che unirono l'Italia, io ho colto l'occasione per ricodare mio papà.
    Tomaso

    RispondiElimina
  28. Grazie cara Artemisia di esserci in questo giorno molto importante.
    La somiglianza è veramente molta, la differenza lui era molto chiuso la guerra lo avevo molto scosso, quando gli chiedevo lui le parole era poche ricordo fra le frase, una carneficina
    cosa si deve fare per soppravivere, costretti a togliere la vita agli altre per soppravivere, poi con un piccolo sorriso mi diceva. Tu sai tuo papà è forte,
    Deve aver sofferto molto per quello che la Patria gli aveva ordinato di fare, è sempre stato al fronte, altre parole che mi diceva sono stato fortunato.
    Tomaso

    RispondiElimina
  29. Grazie cara S. di esserci sono veramente contento di vederti qui da me, specialmente un questa occasione di un ricordo così forte.
    Tomaso

    RispondiElimina
  30. Caro Adriano non voglio accennare a tante altre cose che il mio papà mi h a detto del sistema di come li mandavano al macello, già gli ordini se anche non sono giusti si devono eseguire, ciao amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
  31. Caro Elio la vita è bella e bisogna sempre prenderla sorridendo anche quando è quasi impossibile, comunque mi è piaciuta la tua battuta
    caro amico un abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
  32. Cara Tiziano possiamo essere orgogliosi del nostro caro papà, quando penso che ha fatto tutta la sua vita da emigrante e che non a potuto averci sempre vicino, quei 2-3 mesi all'anno che era con noi non ci ha mai fatto vedere la sua sofferenza che ogni volta che partiva aveva dentro di se.
    Un abbraccio cara Fratello.
    Tomaso

    RispondiElimina
  33. Cara Antonietta mi fa piacere di sentire che pure tuo padre era un cavaliere di Vittorio Veneto,Grazie della tua gradita visita.
    Tomaso

    RispondiElimina
  34. Grazie infinita della tua sempre gradita visita, oggi più che mai.
    ciao cara Gabe.
    Tomaso

    RispondiElimina
  35. Pinuccia cara ogni italiano dovrebbe non dimenticare mai!!! quanto a costato in vite umane per unire l'Italia, grazie di esserci.
    Tomaso

    RispondiElimina
  36. Cara dolce Esmeralda, quanto piacere che anche tu ci sia in questo giorno che ricorda tutte le giovani vite che si sono sacrificate per unire l'Italia, fra questi molti napoletani. una abbraccio forte.
    Tomaso

    RispondiElimina
  37. Tomaso che bei ricordi!
    Davvero, sono rimasta a bocca aperta ad ammirare le foto.
    Grande uomo il tuo papà, da andarne fieri.
    Ciao, un abbraccio

    RispondiElimina
  38. Veramente commovente questo tuo post, 'storico' direi.
    Con i ricordi che tramanderete, questi eroi non muoriranno mai.
    Cristiana

    RispondiElimina
  39. Cara Giglio prima di ringraziarti spero che da te vada bene e che il tempo non combini altri guai, ne avete subito già troppi, si cara amica è stato un post vero commemorativo il 4 novembre è una ricorrenza che nessuno deve mai dimenticare, io ho voluto abbinare a questo anche il ricordo del mio caro papà combattente sul Piave.
    Tomaso

    RispondiElimina
  40. Grazie Francesco, non servono tante parole per ricordare il 4 novembre la fine della prima guerra mondiale, ho voluto abbinare il ricordo di mio papà combattente sul Piave.
    Tomaso

    RispondiElimina
  41. Cara Cristiana le tue poche parole sono semplicemente la verità.
    Tomaso

    RispondiElimina
  42. Ciao caro Tomaso,bellissimo post
    quanti bei ricordi.un abbraccio
    e buon 4 novembre nonna gianna

    RispondiElimina
  43. Cara nonna Gianna mi hai fatto molto piacere esserci qui per questi ricordi che ognuno dovrà sempre ricordare, il 4 novembre 1915 fu finita la grande guerra unindo l'Italia sutto una sola bandiera.
    Tomaso

    RispondiElimina
  44. Grazie Tomaso per aver ricordato tuo padre e un'epoca: non bisogna mai dimenticare!

    RispondiElimina
  45. Detto bene cara Adriana Riccomagno, bisogna insegnarlo anche hai giovani, quello che hanno fatto i nostri padri.
    Tomaso

    RispondiElimina
  46. Caro Tomaso,
    ecco un modo per divulgare il passato, partendo dai ricordi familiari.
    Io credo che molti giovani potrebbero avvicinarsi alla Storia se ogni tanto mollassero un po' i reality e si ponessero all'ascolto dei propri nonni o degli anziani che, come te, conservano memoria delle vicende che hanno contribuito a fare di questo nostro paese una nazione libera.

    RispondiElimina
  47. Credo caro amico Guardiano che tu abbia sintetizzato in poche parole che cosa manca nelle scuole e alle TV, dovrebbero fare conoscere di più quello che hanno fatto i nostri vecchi per unire questa nostra Italia, e centinaia di vite sacrificate per questo.
    Oggi 4 novembre nessuno lo dovrà mai dimenticare.
    Tomaso

    RispondiElimina
  48. Tutti i tuoi post sono semplici e quindi belli. Questo in particolar modo, ottimo Tomaso! Onore a tutti i Caduti della grande guerra che si immolarono a costo ZERO.

    RispondiElimina
  49. Caro Pino questo anche per me è un onore che tu sia qui, a quanto ho capito navighiamo con lo stesso pensiero, dici che immolarono a costo ZERO è vero quando sento certe voci a me fa ribrezzo solo ascoltare, da tutte le regioni d'Italia hanno partecipato e perso la loro vita per l'unione di una Italia libera e democratica, se poi gli eventi hanno causato altre guerre fratricide non centra, ora ricordiamo quella gioventù che a donato la loro giovane vita sotto una sola bandiera.
    Un abbraccio caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
  50. Anche a me è piaciuto tantissimo questo tuo post Tomaso. Mi affascina il passato e trovo bellissime le fotografie!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  51. Grazie cara Miky della tua presenza nel mio blog, come avrai notato che
    il passate e presente ü quello che mi piace, con il post di oggi con la commemorazione del 4 novembre la fine della prima guerra mondiale conclusa con la vittoria liberando l'Italia dallo straniero, ho colto l'occasione per ricordare il mio papà combattente sul Piave.
    Buona serata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  52. Bellissimo post.
    Ricordare il proprio genitore è una delle cose più belle e sensibili che si possa fare.
    Mi è piaciuto moltissimo.
    Ciao Tomaso... a volte ti ho letto da Gianna.
    Un caro saluto!

    RispondiElimina
  53. Ciao Tomaso,
    che bel post che hai fatto!
    Bellissime le foto.
    Ti ringrazio per le tue costanti visite al mio blog.
    Buon fine settimana. Ciao

    RispondiElimina
  54. Grazie cara Miryam che piacere vederti qui da me, coma hai visto con l'occasione del 4 novembre ho voluto ricordare il mio papà combattente sul Piave nella prima guerra mondiale, i ricordi sono sempre belli, a presto.
    Tomaso

    RispondiElimina
  55. Cara Francesca sono io che ringrazio te delle tue visite, oggi è stato bello vedere che tanti hanno voluto ricordare questa interessante ricorrenza, le foto sono quelle che tengono sempre il nostro legame con il passato, buona serata amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  56. Bellissimo e dolce ricordo del tuo papà, caro Tomaso.

    RispondiElimina
  57. Grazie cara Gianna, ho colto l'occasione del 4 novembre per dedicarle un ricordo.
    Buona serata amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  58. Un ricordo di tuo papà che tu hai proposto con grande fierezza!
    Grazie Tomaso per tuo questo bellissimo post.

    RispondiElimina
  59. Tomaso carissimo,
    anche se in ritardo come ogni venerdì, non potevo mancare al coro di commenti affettuosi per il post dedicato al tuo papà...
    ...al quale va tutta la mia ammirazione ed una preghiera di suffragio.

    Un abbraccio forte*

    Maddy

    RispondiElimina
  60. Grazie a te caro Costantino Di aver partecipato a questo mio ricordo.
    Tomasi

    RispondiElimina
  61. Cara Maddy non a importanza prima o dopo è sempre un piacere ricevere una tua visita, in questo caso ancora più importante ricordando il mio cara papà, un abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
  62. Grazie Tomaso ancora una volta...ognuno di noi ha un passato,un passato che aiuta a far vivere meglio il presente...
    Ma quanto hanno fatto questi uomini,come tuo padre,per la nostra Bella Italia!!!!
    Sai mio nonno invece ha combattuto la seconda guerra mondiale,mi raccontava degli episodi che ancora oggi ricordo...e' tornato a piedi da Pordenone a Napoli,senza scarpe,senza soldi...loro si che hanno vissuto!!!
    Noi giovani oggi non li conosciamo proprio i veri sacrifici,diamo tutto per scontato...
    Grazie ancora perche' mi hai fatto riflettere su tante cose!!!!
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  63. Cara Raffaella, quanto mi è piaciuto il tuo commento, navighiamo sulla stessa lunghezza d'onda, questo mio post spero che apra gli occhi a quei cechi che pensano di dividere l'Italia sia un bene, è semplicemente una vergogna che ci siano dei politici che non pensano che coloro che hanno unito l'Italia sotto una solo bandiera venivano da tutte le parti della nostra cara Italia e ha dato la loro giovane vita per unire la nostra cara Italia.
    Quanti nomi si legge nei cimiteri dei caduti per l'Italia che vengono della profonde regioni del sud, gli ho letto io i nomi dalla Sicilia dalla Campania, ecc... ripeto è una vergogna.
    Buon fine settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  64. ciao Tomaso
    un pensiero a tuo papà.

    RispondiElimina
  65. Tomaso, che bei ricordi.. e grazie, perchè condividerli è regalare un po a ciascuno...
    Gingi

    RispondiElimina
  66. ciao carissimo come va?
    scusami per l'assenza ma corro sempre contro il tempo tiranno.
    Appena posso vengo a dare un saluto ai cari amici come te.
    Bello rileggerti e seguire i tuoi nostalgici ricordi
    un forte abbraccio
    Lella

    RispondiElimina
  67. Cara Robby un grazie a te che ci sei.
    Tomaso

    RispondiElimina
  68. Grazie Gingi la tua presenza qui mi fa tanto piacere in questo per me grande ricordo.
    Tomaso

    RispondiElimina
  69. Cara Lella immagino che sei sempre preparata allo sprint, un grazie che hai trovato il tempo per un caro saluto, e ancora grazie delle belle parole,buon fine settimana amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  70. Dolcissimo e commovente ricordo.
    Ciao Tomaso, un abbraccio :)

    RispondiElimina
  71. un post che fa riflettere caro Tomaso.
    La vita trascorsa,vissuta e combattuta di tuo padre,amato da voi e si nota.
    Bravo, bel post ricco di ricordi.
    A presto
    lu

    RispondiElimina
  72. Carissima Nou, mi ha fatto molto piacere vederti qui, grazie.
    Tomaso

    RispondiElimina
  73. Tu non puoi immaginare quanto contento sono di vederti qui, credimi mi ero preoccupato, e con il mio commento ho provato a distrarti fortemente, forse ho sbagliato ma credimi volevo solo auitarti a superare quel momento.
    Parlando del mio post, io ho voluto dedicare questo giorno dove si ricorda la fine della prima guerra mondiale, io ho approfittato per farvi vedere quanto abbiamo amato il nostro caro papà combattente in guerra.
    Buona domenica cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  74. Bellissime queste foto caro zio...sai che somigli molto al tuo papà :)

    Ti auguro una buona e serena Domenica!!

    Baciotti by Pixia!!

    RispondiElimina
  75. Grazie per questo ricordo molto tenero e ricco di sentimento nei confronti del tuo papà, caro Tomaso.
    Io che, come sai, sono tornata da poco da quei luoghi che videro gli orrori e gli eroismi della Grande Guerra, ti confesso che mi sono di nuovo emozionata a leggere questo post.

    RispondiElimina
  76. Ciao nipote cara lo hai notato anche te la somiglianza, come vedi che io sono orgoglioso di questa somiglianza
    lui a avuto una vita ancora più difficile della mia, se anche la mia non è stata facile causa la seconda guerra mondiale.
    Buona domenica cara Pixia.
    Zio Tomaso

    RispondiElimina
  77. Cara Krilù il 4 novembre è una data che ogni italiano dovrebbe conoscere il significato, basta pensare quante vittime di giovani sono state troncate da questa grande guerra, si sono sacrificati per unire l'Italia sotto una sola bandiera.
    Io ho colto questa occasione per ricordare il mio caro papà combattente in quella vittoriosa guerra, buona domenica amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  78. Basterebbe aver sempre presente la vita che fecero i nostri genitori o i nostri nonni, per apprezzare il vero significato dalla parola "LIBERTA'"
    Caro Tomaso, tu hai la fortuna di poter custodire quei documenti storici, importantissimi!
    Ciao, buona domenica!

    RispondiElimina
  79. Caro Leonardo tutto il passato è molto importante, noi tutti dobbiamo farne tesoro e imparare che la libertà a costato molti sacrifici e molto sangue, il 4 novembre festeggia l'unità d'Italia io ho colto l'occasione per presentare mio padre reduce della prima guerra mondiale.
    Hai detto bene io ho dei veri documenti storici come hai visto l'onorificenza di cavaliere di Vittorio Veneto il vecchio passaporto di vecchio emigrante, è una storia infinita ciao amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
  80. Grandi ricordi in questo post.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  81. Bellissimo post,caro Tomaso.Ci regali testimonianze interessanti e momenti di vita,una vita straordiariamente vissuta.Un ricordo pieno di affetto filiale,taanto vivo e importante per te .Anche per questo,grazie per aver voluto condividere con noi questa emozione.
    Ciao-

    RispondiElimina
  82. Caro Tomaso,un bellissimo post questo che rende onore a tuo padre e ce lo fa conoscere! splendide foto, grazie e ti abbraccio nel ricordo:)

    RispondiElimina
  83. Non potevi pubblicare un post migliore per onorare questo giorno, tuo padre e tutti coloro che hanno combattuto credendo nel valore della libertà. Molto belli sono anche tutti i commenti dei tuoi sostenitori, anzi amici. Tutto ciò denota che gli italiani credono ancora negli Italiani e nella nostra Italia. Grazie di vero cuore e un abbraccio sincero

    RispondiElimina
  84. Cavaliere vedo che anche tu ci sei e di questo ti ringrazio che hai voluto lasciare il tuo pensiero a questo grande ricordo.
    Buona domenica amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  85. Chicchina carissima, mi devo scusare con te ho notato ora che pure te eri una di quelle che durante le vacanze di settembre causa la grande difficoltà di collegamento senza volere avevo cancellato il blog roll
    ora ti ho di nuovo rimesso e non mi sfuggirà più nessun tuo post.
    Sono felice che anche tu ci sia su questo mio grande ricordo.
    A presto rileggerti cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  86. Cara Viola mi fa tanto piacere vedere che anche tu ci sia un questo straordinario ricordo del mio papà che rimarrà per sempre dentro di noi.
    Buona domenica cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  87. Sabrina carissima anche a te devo chiedere scusa, che da molto tempo non passo a farti visita la ragione è la stessa che ho spiegato a Chicchina, ora metterò a posto anche il tuo blog così non mi dimenticherò.
    Ti ringrazio della tua presenza su questo mio post il ricordo del mio caro papà un ricordo che rammenta la storia della grande guerra mondiale. Nuovamente grazie a presto.
    Tomaso

    RispondiElimina
  88. buona domenica anche a te caro Tomaso e un grande abbraccio
    Pinuccia

    RispondiElimina
  89. Cara Pinuccia che piacere rivederti qui ancora, un abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
  90. Ciao carissimo Tomaso, anch'io mi scuso per non essere passata a salutarti ultimamente, ho avuto un po' di impegni che non mi hanno permesso di passare a trovare tutti come avrei voluto...
    Che bella la commemorazione per il tuo papà, mi ha colpito molto la foto del matrimonio, tua mamma aveva un viso dolcissimo.
    Quando hai scritto che tuo papà non amava parlare della Grande Guerra, mi ha ricordato molto il mio bisnonno, perchè anche lui non ha mai raccontato volentieri quello che gli era successo quando era sotto le armi...
    un abbraccio
    Giada

    RispondiElimina
  91. Giada carissima, lo sappiamo entrambe che non ci sono motivi che non passiamo a salutarci, la vita ci da tanto e quel tanto noi vorremo esserci dappertutto, purtroppo questo non è sempre possibile.
    Buona domenica cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  92. ciao... grandi i ricordi così profondi e cari... che restano per sempre... e che vivono nel cuore..
    che belle foto e che ricordi importanti..
    ciao..buona domenica..luigina

    RispondiElimina
  93. Cara Luigina che bello vedere che anche tu sia arrivata per questa grande ricorrenza, unito anche nel ricordo del mio caro papà.
    Buon pomeriggio cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  94. Ciao Tomaso, ti ringrazio per voler partecipare al mio candy IP IP IP HURRA, però non vedo il tuo intervento, dovresti crearne uno nuovo, come questo dove sto commentando, inserendo l'immagine della collana, e il link direttto del mio gioco dove potrebbe giocare chi passa a trovarti, che è questo:
    http://magicicandy.blogspot.com/2011/11/candy-ip-ip-iphurra-gioco-flash.html

    fami sapere quando hai fatto ( entro la mezzanotte, altrimenti non sarà valida la tua iscrizione).

    RispondiElimina
  95. Vediamo se ho capito cara Etoile, farò un post nel mio blog fra qualche minuto lo dovresti vedere sul mio blog... diciamo meglio un quarto d'ora ciao e a presto rileggerti.
    Tomaso

    RispondiElimina
  96. Carissimo Tomaso che bel post hai preparato per ricordare il tuo papá, mi hai fatto pensare a mio nonno che ha lottato nella seconda guerra mondiale... brutte bestie però sono le guerre.

    “Vivi ogni giorno come se fosse l’ultimo”, di solito il consiglio era questo, ma chi aveva l’energia sufficiente per farlo? E se pioveva o eri di cattivo umore? Era poco pratico. Molto meglio cercare di essere coraggiosi e audaci e cambiare le cose in meglio. Non proprio il mondo, ma il pezzettino intorno a te. Coltiva le amicizia, non tradire i tuoi principi, vivi intensamente, appassionatamente. (da Un giorno, David Nicholls)

    Ti auguro la più dolce buonanotte che una persona possa mai augurare…

    RispondiElimina
  97. Cara Mirta il tuo commento è stato bellissimo grazie di aver partecipato a questo mio ricordo del mio caro papà.
    Buona notte cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  98. Delle gran belle foto un caro ricordo un come erabamo che non fa mai male

    RispondiElimina
  99. Grazie Carmine della tua sempre gradita visita, è vero questi ricordi ci fanno capire che una volta ci si accontentava di poco per essere sempre felici e contenti.
    Buona giornata amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
  100. Un post bellissimo, davvero emozionante. Ciao Tomaso!

    RispondiElimina
  101. Grazie caro Roberto della tua presenza su questo ricordo del mio amato caro papà.
    Tomaso

    RispondiElimina
  102. Buongiorno! Mi fermo sul tuo blog perchè riconosco qualche scorcio della zona in cui vivo! E poi a me piacciono le foto che hai messo in questo post, mi fanno ricordare i miei nonni!
    Claudia

    RispondiElimina
  103. Bene arrivata cara Claudia, questo mio spazio pieno di ricordi di dove sono nato, spero che ripasserai per vedere questo vecchietto che racconta la sua vita da emigrante e tutti i suoi ricordi della sua difficile gioventù.
    Tomaso

    RispondiElimina
  104. Molto bello questo post e la tenerezza del sentirti ancora figlio.. a dispetto della tua età. L'amore per i genitori è intramontabile, immenso.
    Caro Tomaso, questi giorni sono purtroppo decisamente NO per me, ma spero presto di avere tempo, possibilità di tornare a scrivere, commentare e trovare i cari amici. un abbraccio

    RispondiElimina
  105. Cara Rita mi ha fatto tanto piacere la tua sempre gradita visita.
    Dici bene del fatto che mi sento un figlio se anche sono nonno sai io quando penso a mio padre mi rivedo bambino vicino a lui quei tre mese all'anno che lo potevo vedere mi dava una sicurezza per la sua semplicità nell'affrontare ogni cosa la sua forza di volontà anche nei momenti più difficili me la a trasmessa fortemente che ancora oggi io la sento, era un grande uomo oltre che mio papà.
    Mi dispiace che sia un po NO, speriamo che venga un tempo migliore anche per te.
    Un sentito abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
  106. Ciao Tomaso, meno male che ci sono ancora persone come te che ci raccontano storie così belle.
    I vecchi (scusa se ti chiamo così) sono la memoria storica del nostro passato, e invece di metterli da parte dovremmo soffermarci di più ad ascoltarli, come si faceva un tempo quando non c'era la televisione. Mio papà, essendo nato nel 1900, avrebbe avuto 111 anni. Anche lui, nonostante fosse un ragazzino, fu chiamato alle armi per farsi l'ultimo anno della Grande Guerra (nel Genio). Poi gli toccò anche quella del '39, la Seconda, perché fu richiamato.
    Mi raccontava un sacco di storie, e quando leggo le tue mi ricordo di lui.
    Grazie Tomaso, un abbraccio affettuoso, Francesco

    RispondiElimina
  107. Caro Francesco mi hai fatto molto piacere vedere qui la tua presenza, o colto l'occasione del 4 novembre per ricordare mio padre combattente della prima guerra mondiale,
    ti ringrazio nuovamente augurandoti una buona domenica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  108. Mi piacciono molto questi pezzetti di vita, di affetti, di ricordi...

    RispondiElimina
  109. Cara Arianna sono quasi tre anni che è noto il mio angolo di ricordi, i post che hanno preceduto questo sono molto vecchi ma tutti si assomiglino molto, da incominciare dai capitoli della mia vita.
    Grazie di essere presente a questo mio caro ricordo del mio papà.
    A presto rileggerti cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina

Benvenuti qui cari amici e amiche, se poi volete lasciare anche solo un saluto, sarà sempre molto gradito.