calendario con data e orologio




LETTORI FISSI

lunedì 5 febbraio 2018

QUALCUNO CI SPIEGA COSA VUOL DIRE ESSERE ALPINI


Carissimi amici e amiche questo racconto viene da un Tenente
degli alpini amico del marito di Laura Andrighetto una vecchia amica del mio blog un racconto umano e molto interessante.
Mi dispiace che non sono riuscito copiare meglio il racconto
NUOVO CON L'AIUTO DEL CORO AMICO ANGELO
HO POTUTO FARE CHE SIA UN ÜPO PIU FACILE LEGGERE






Spero che questo racconto vi sia stato di interesse per capire
cosa spinge un alpino a essere orgoglioso di esserlo.
Un abbraccio forte da che si sente fortemente amico di tutti
Tomaso

74 commenti:

  1. Che stupenda testimonianza.
    Grazie Tomaso, lo condivido perché bisogna che in tanti leggano.
    Grazie a te ed al tuo amico che ha scritto il tutto.
    Ciao ed un megabbraccio per te. Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Pia, sai conoscere bene quello che pensa un vero alpino si scoprono molto case.
      Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  2. Un bel racconto.
    Buon inizio di settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Vincenzo un grazie infinite delle gradita visita.
      Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  3. L'orgoglio di sentirsi ALPINI ... l'orgoglio di portare quel cappello ... Molto bello Tomaso ...
    Grazie a te per averlo postato
    Un abbraccio e un sorriso ... ciao amico mio : )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Marinetta, è difficile spiegare cosa si prova, quando si sta sfilando in una adunata nazionale.
      Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  4. Bellissimo racconto e sicuramente bisognerebbe PROVARE PER CREDERE, infatti, solo bersaglieri e alpini ci tengono in modo particolare al loro cappello e alle adunate dei vecchi commilitoni.
    Ciao VECIO, felice settimana, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Enrico, il vecio è contento di vedere che questo racconto è da tutti elogiazo.
      Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  5. Giustamente orgoglioso e fiero di essere alpino. Il cappello, simbolo di appartenenza, diventa un vanto e un caro ricordo dei tempi passati. Un caro saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Mirtillo, si è fatto un mito sul nostro cappello e credo che la storia abbia ragione.
      Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  6. E' bello essere così orgogliosi e renderne partecipi tutti!
    Un abbraccio, buona settimana
    Sy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Silvia, spesso mi domando cosa anno gli alpini di così speciale! Forse l'umanità!!!
      Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  7. Un bel racconto...scritto con tanta passione. Credo che per comprendere cosa significa essere alpini ci voglia proprio una persona che vive questa realtà da anni, forse anche decenni. Grazie per quello che ci trasmetti tramite questo spazio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Silvia, un ufficiale degli alpini conosce bene la sua truppa e sa cosa sono sempre pronti a dare i suoi alpini, direi tutto!!! anche la vita.
      Grazie delle tue belle parole di ciò che faccio per il mio blog.
      Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  8. Un bellissimo racconto.
    Buon inizio settimana Tomaso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Natalia, mi fa molto piacere che il racconto ti sia piaciuto.
      Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  9. Grazie per questo post. Evviva gli alpini. Ciao e buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Robby, lo so che anche tu ami molto gli alpini, forse perché lo meritano!!!
      Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  10. Risposte
    1. Cara Gilda, grazie di esserci anche tu con noi alpini.
      Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  11. MOlto, molto interessante e bello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Simona, fa piacere sentire anche da te, che è interessante questo racconto.
      Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  12. Gli alpini uomini valorosissimi! 💪

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Simona, grazie della tua presenza qui, e del tuo elogio.
      Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  13. Che bel racconto, Tomaso. Il tuo blog è una preziosa memoria storica, grazie. Buon pomeriggio.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Sinforosa, quando si a vissuto tante tragedie, si può raccontare la verità.
      Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  14. sicuramente sarà bellissimo ed interessante ma io non riesco a leggere cosi piccolo mi fanno male gli occhi ho anche provato a cliccare sopra, ma la luce del pc mi da fastidio a leggere ....semai ci riprovero' in altro momento. un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Fiore, mi dispiace se ai difficoltà a leggere questo racconto, io ho provato a farlo migliorare ma ahimè meglio di così non ci sono riuscito, prova cliccando sulla pagina!!!
      Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
    2. a fatica ho letto, sicuramente siete molto orgogliosi e ne avete tutte le ragioni, complimenti!!

      Elimina
    3. Cara Fiore, mi dispiace che non ho potuto fare meglio, comunque ai potuto leggere quel racconto.
      Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  15. Un bellissimo elogio che viene dal cuore oltre che dalla mente. E'proprio vero che l'alpino nasce e ti entra nelle vene, e non ti lascia più, orgoglioso di esserlo come il tuo amico con questo racconto. Ciao caro amico Tomaso e buona settimana, un abbraccio Angelo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Angelo sono felice che anche tu ci sia, e dico grazie dei tuoi elogi.
      Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  16. Per una migliore lettura del racconto, conviene salvare le pagine con il nome e poi leggerle ingrandendo la stessa pagina. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Angelo, ti ringrazierò per sempre del tuo chiaro aiuto, che mi ai suggerito!!!
      Come vedi ho già fatto e ora si legge molto meglio, grazie infinite.
      Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  17. Ciao Tomaso, ho salvato le pagine e le leggerò con calma, anch'io avevo due fratelli alpini ma uno è purtroppo è deceduto...e so chi è un alpino è alpino per sempre!
    Un caro saluto
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Carmen, grazie che anche tu ci sei, vorrei suggerirti di copiarle adesso che lo ho fatte che si legge molto meglio.
      Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  18. Purtroppo non conosco la situazione, ma so cosa vuol dire quando qualcosa ti entra nel sangue e diventi parte anche se non lo si volesse. La storia di tuo amico è molto commovente, una vera testimonianza della comunità degli alpini e di quanto siete legati, come se foste fratelli.
    Buona serata e cari saluti,
    Flo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Flo, la vita è sempre un po strana, l'alpino una volta che ci sei sei per sempre!!!
      Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  19. Ciao, se vuoi passare da me, ti ho lasciato un premio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Mirtillo,intanto grazie della gradita visita, ora vado a vedere di cosa si tratto.
      Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  20. Ok !! Tomaso, anche a me non piacere fare preferenze. Prendi pure il premio senza nominare nessuno. Ciaoooo e buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Mirtillo, preparò un post che alla fine settimana lo pubblicherò.
      Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  21. Alpini "un nome una garanzia" sempre pronti ad aiutare con capacità e professionalità e soprattutto senza chiedere niente in cambio: Grazie a tutti gli alpini. ciao Tomaso: "Tu sei il più grande di tutti".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Fernando, tu che ai visto molto adunate nazionali di noi alpini sai dare il vero giudizio.
      Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  22. Un bellissimo racconto, Tomaso, fa venire i brividi! e insegna moltissimo, un grande abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Carla, mi fa tanto piacere sentire che il racconto ti piace, sono storie che noi alpini sentiamo dentro di noi!!!
      Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  23. Ma veramente! Da te rimango sempre senza parole dalle emozioni! Bravissimo Tomaso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Irene, un vecchio alpino a tanti ricordi.
      Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  24. Conosco cosa vuol dire "Alpino" di alpini avevo due colleghi. E' un corpo che è stato ed è sempre molto unito diciamo quasi l'unico, poi ci sono i bersaglieri e poi il resto ma quello più unito da sempre sono gli alpini.
    Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Edvige, è difficile spiegare cosa si prova avendo il cappello alpino in testa, senti qualcosa di inspiegabile.
      Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  25. Sempre grandi gli alpini, ed ogni volta che vedo i tuoi post mi torna in mente mio zio che è morto durante l'ultima guerra....non l'ho conosciuto, ma ho tante sue foto e i racconti della famiglia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Andreina, noi che la vera guerra non l'abbiamo mai fatta, però sentiamo dentro di noi ciò che anno fatto i nostri padri!!!
      Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  26. Ciao Tomaso,
    io ti dico evviva gli alpini, simbolo di forza, bontà ed altruismo, sono sempre pronti a partire quando c'è bisogno e molte volte mettono a rischio la propria vita per salvare gli altri.
    Un grande abbracio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Gabry, il tuo evviva è sempre vivo per noi ci vogliono anche quelli che ci applaudono.
      Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  27. Mio marito , riordinando alcuni cassetti , ha trovato lo scritto del suo
    Tenente Alpino , Mario Blengino . Una persona bella dentro e fuori .
    Vive lontano dall'Italia ma , non ha MAI perso un raduno Nazionale .
    Nel passato ha aiutato anche i terremotati . Con la moglie è stato nostro ospite all'Adunata di Genova e , ospiti di una mia compagna di scuola x le Adunate
    ad Asiago e Bassano del Grappa . Sapendo che Tomaso è così coinvolto negli
    Alpini , gli ho spedito una fotocopia .
    Ringrazio Tomaso , e tutti voi ,anche da parte di Mario , per i bei commenti
    di apprezzamento sullo scritto e Alpini in generale . E' vero , Alpini si nasce
    e finch'è c'è vita , Alpini si resta . Laura A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Laura, mi fa piacere che ai spiegato come è arrivato a me questo straordinario racconto, credo sia stato necessario perché non tutti avevano capito bene!
      Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  28. Buongiorno Tomaso, spero tutto bene :)
    Grazie per questa condivisione che personalmente ho trovato interessante leggere.
    Una buona giornata
    Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Roberta, dico subito che tutto va bene anzi sono quasi sorpreso!!!
      Poi parlando del racconto, dimostra ciò che veramente è il cappello alpino!!!
      Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  29. Ciao Tomaso, un abbraccio e tanti sorrisi anche per te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Carla, un grazie infinite della tua gradita visita.
      Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  30. Bellissimo racconto/testimonianza Tomaso. Bel post - un saluto ed un sorriso per te.
    Buon pomeriggio, migliore continuazione di settimana e mese di febbraio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Elfa, fa molto piacere sentire che apprezzi questo racconto...
      Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  31. Anche questa lettura è stata molto interessante, Tomaso. Lo spirito che vi accompagna nelle vostre adunate è ammirevole e coinvolgente.
    Ti lascio un caro saluto ^_^
    Maris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Maris, leggere qualcosa che parla degli alpini, e del poro cappello è sempre molto interessante, come questo del Tenente!!!
      Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  32. Tomaso .
    Non so se il mio blog che stasera fa i capricci , ma ho fatto fatica a leggere il il tuo post . La scrittura è troppo chiara . Domani ripasso . Buona notte . Lina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Lina, no non è il tuo blog, è che ho avuto molta difficoltà a copiare tutto.
      Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  33. L’orgoglio e... credo l’ammirazione che ricevono gli alpini, non ce l’hanno nessun altro corpo militare.
    Ciao caro Tom...un saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Pino, tutta questa ammirazione a questo corpo, lo a scritto la storia.
      Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  34. Piano piano, a pezzi me lo sono letto tutto. Bellissima condivisione, molto significativa! Buongiorno Tomaso! Buon Giovedì a te e a Danila!
    Un abbraccio Eleni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Eleni, mi fa piacere sentire che questo racconto ti è piaciuto.
      Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  35. Risposte
    1. Caro Carmine, ai ragione, non è necessario spiegare e troppo chiaro.
      Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
  36. bellissimo e avvincente!!!grazie per la condivisione e un forte abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Mimma, queste storie di noi alpino anno sempre delle belle motivazioni!!!
      Ciao e buon inizio della settimana con forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina

Benvenuti qui cari amici e amiche, se poi volete lasciare anche solo un saluto, sarà sempre molto gradito.