calendario con data e orologio



Net-Parade

Migliori Siti

LETTORI FISSI

martedì 14 novembre 2017

ANCHE QUESTO POST VI MOSTRO UNA METAFORA DELLA VITA

Spero che accettate anche il terzo post che tratto lo stesso argomento!!!

Carissimi amici e amiche oggi vi voglio far vedere la grande ruota panoramica.
Chi di noi da bambino non a sognato di salire su una ruota panoramica,
di li puoi vedere tutto la bellezza panoramica mozza fiato.
La ruota mi a aspirato l'idea di che cosa posso scrivere da questa ruota.
Ebbene vi voglio dare anche qui un significato personale.

Che cosa è la vita è un dono che i nostri genitori ci procreano e ci danno tutto
il necessario perché la vita sia per noi agiata e sicura, ecco come la vedo io. 
ci mettono nella ruota perché da li possiamo vedere tutto ciò che ci ineressa
la ruota continua girare, si sale sempre più in alto e le meraviglie crescono, 
senza accorgersi siamo sopra, e le meraviglie aumentano vorremmo
restare ma la ruota inesorabilmente continua a girare, piano piano scende,
ora stiamo vedendo che la terra sempre più si avvicina verremmo restare,
la ruota continua e piano piano vediamo che il giro è finito!!!
Ora ci rendiamo conto che per noi è finito tutto e dobbiamo dare il posto ai nuovi 
arrivati che per loro la vita inizierà anche per loro il giro della vita.

Non so se questa mia riflessione vi possa essere di gradimento, io lo spero.

ora vi saluto caramente con un forte abbraccio dal vostro sempre amico.
Tomaso

venerdì 10 novembre 2017

IL TRENO DELLA VITA IL VIAGGIO, LUNGO OPPURE CORTO

Carissimi amici e amiche tutto questo sottostante lo trovai nel web.

INIZIO DELLA SETTIMANA CON UNA POESIA


SUL TRENO DELLA VITA 
Corre il treno del mio lungo viaggio, 
adesso ha come fretta di arrivare, 
di scaricarmi all'ultima stazione. 
Vorrei che rallentasse un po il suo passo,
per soffermar lo sguardo tutt'intorno, 
per affacciarmi e respirar la vita
e captare sorrisi e ricambiarli, 
per riempir le mani di qualcosa. 
Quando salivo ero accompagnato
da amorevole gente ch'è poi scesa, 
allora il treno avanzava lento e scalpitava
il cuor per arrivare; 
nei miei bagagli sogni ad occhi aperti, 
dopo le ambizioni, poi gli impegni; 
ora solo ricordi porto appresso, di momenti felici, 
fortunati, di volti amici e tenerezze avute, 
ma anche delusioni ed amarezze. 
Ma domina su tutto l'incertezza 
di cosa troverò alla stazione, 
e la paura di abbracciare il nulla 
mi fa talvolta perder la ragione. 
Ignazio Amico 

Sperando che questa poesia vi sia piaciuta vi saluto con un abbraccio,
dal vostro affezionato sempre amico.
Tomaso

sabato 4 novembre 2017

VECCHIO MA SEMPRE ATTUALE QUADO LA SALUTE VACILLA

Carissimi amici e amiche vi voglio far vedere questo vecchio  post


 PER I NUOVI ARRIVATI CHE SICURAMENTE NON LO ANNO LETTO

Carissimi amici e amiche, non impressionatevi di cosa parla questo post, 
in quel periodo la mia salute vacillava parecchio 
erano tempi duri per me ora è solo un ricordo.

Carissimi amici e amiche tanto per non dimenticare
ecco cosa voglio ripubblicare, è un vecchio post.



Buon giorno carissimi amici e amiche oggi ho fatto una riflessione e considero i miei problemi che siano come una falla nel percorso della vita, sicuramente sono certo che la falla sarà riparata e tomaso continuerà. Qualcuno si ricorderà di un post fatto molto tempo FA. Oggi lo voglio rifare, eccolo.
UN SEMPLICE PENSIERO
Buon giorno amici e amiche questa mattina non riuscendo più dormire vi voglio far sentire questo mio semplice pensiero che lo chiamerei "riflessione" 


LE QUATTRO STAGIONI DELLA VITA, 
È COME UNA GRANDE IMBARCAZIONE. 


Si parla sempre della terza età! io classificherei anche la quarta età, La vita si è molto allungata negli ultimi anni. 


Io queste quattro, chiamiamole stagioni, le vedo come una grande imbarcazione, fino ai 25 anni l’imbarcazione è perfetta sicura può affrontare tutte le grandi tempeste, 

nessun ostacolo la ferma, rientra sempre a riva. 


Da 25 fino a 50 anni l’imbarcazione è ancora perfetta con qualche bella modifica si affronta tutte le difficoltà che si presentano, non teme tempeste ne uragani, 
In quei anni si sogna molto e si spera di arrivare 
ad un traguardo tanto sognato, e ritorni a riva. 

Da 50 fino a 75 anni l’imbarcazione incomincia ad avere problemi, talvolta anche seri, Incominciano ad aprirsi le prime falle. Tu ancora forte e capace le ripari, per rendere sicura la navigazione per ritornare a riva. 

Dai 75 e oltre….. l’imbarcazione da segni di insicurezza le falle sono sempre più frequenti, La tua tenacia vuol continuare a navigare fai di tutto per riparare quelle falle che purtroppo diventano sempre più frequenti e grandi, stai a galla con molti sforzi, fino a quando una falla non riesci più riparare.
STATE TRANQUILLI TOMASO AVRÀ BISOGNO DI TEMPO PER RIMETTERSI IN FORMA MA DI SICURO RITORNERÀ PIÙ TRANQUILLO NON SO SE CI VORRÀ SETTIMANE OPPURE MESI MA RITORNERÒ.


Un caro saluto con un forte abbraccio dal vostro sempre amico.

Tomaso


SIAMO IN PIENO AUTUNNO LA POESIA È DI CASA

TUTTO QUELLO CHE HO SCRITTO NON DOVETE PENSARE MALE
PERCHÈ STO BENISSIMO E SPERO DI CONTINUARE A LUNGO.
Carissimi amici e amiche, l'autunno si dice che aspirano i poeti
e nascono sempre delle belle poesie, oggi io vi voglio far vedere 
una mia unica poesia, era un autunno di molti anni fa, mi trovavo in ospedale per prepararmi ad una operazione, si trattava 
che per la terza volta mi dovevano operare alla prostata.
Veniamo a chiarire queste operazioni, nel 1995, sono stato operato
per la prima volta, tutto andò bene, per 10 anni poi di nuovo quei disturbi che mi facevano molto soffrire, cosi dopo una visita accurata
ho dovuto sottopormi all'operazione, sembra che tutto fosse andato bene
ahimè dopo una settimana iniziarono dei doloro addominali mi è stato subito
 detto che devono subito intervenire, arriviamo alla vigilia dell'intervento,
ero ansioso che tutto questo passasse in fretta, ma sapete la mente lavora
pensavo a tante cose si sa che la prostata spesso e la causa di brutti mali.
Così quella notte non ho chiuso occhio e tante cose passavano nella 
mia mente, così misi assieme queste poche parole, che alla fine era una poesia.
Oggi ve la voglio ripetere per coloro che non la anno mai letta. 

ALBA E TRAMONTO (OPPURE SPERANZA)
Guardo l’orizzonte,
Un lieve bagliore,
È l’alba,
annuncia il giorno,
Il sole fa capolino fra gli alberi.
Le prime ombre,
piano si accorciano,
rumori coprono
il cinguettio degli uccelli.
Tutto è surreale.
Il bagliore ora quasi ti acceca,
ombre quasi verticali,
Assapori la giornata
con i suoi profumi,
ora le ombre
piano si allungano,
è il tramonto.
La luce diminuisce
fino a scomparire.
Il giorno è finito.
La speranza.
Alla nuova alba
io ci sarò?

Tomaso
L'avevo anche preparata in questo modo, ditemi quale e la più bella!

Spero che vi sia piaciuta questa mia unica poesia.
Vi lascio un forte e sentito abbraccio il vostro amico.
Tomaso


lunedì 9 ottobre 2017

BÜLACH FESTEGGIA GLI ANZIANI PER NOZZE DORO, DIAMANTE, E PER GLI 80-85 E 90'TENNI TUTTI ASSIEME CON VINO CAFFE E DOLCI

Carissimi amici e amiche non potevo non farvi vedere tutto questo.
il nostro comune ci a voluto premiare con questa bella festa, poi il nostro amato sindaco ci a portato il saluto di tutta la cittadinanza
dicendoci che noi aiutiamo l'economia spendendo i nostri soldi.
Abbiamo un po sorriso sentendo questo, ma lui ci a spiegato che 
facendo cosi si crea sempre posti di lavoro e la disoccupazione è lontana.

Ogni anziano oppure copia poteva portare 2 accompagnatori per assistenza

 soprastante la locandina dell'invito 
sottostante qualche foto del grande salone, eravamo oltre 350
 veramente una numerosa compagnia tutta allegra

 sottostante un'orchestra che a rallegrato la festa con musica dei nostri tempi
Queste foto giustificano che è stata una bella feste per tutti noi, sperando
 che questo post sia stato da voi tutti gradito vi lascio un mio caloroso saluto!
Tomaso

martedì 3 ottobre 2017

CREDO CHE OGNI TANTO CI VOGLIANO DELLE BELLE POESIA

Tanto per cambiare, cari amici e amiche, 
vi faccio sentire Luciano Tajoli in autunno
e poi per portare un vero clima autunnale!
Credo che ci vogliano un paio di poesie

Autunno malato

Autunno malato e adorato
morirai quando l’uragano soffierà sui roseti
quando avrà nevicato
sui frutteti.
Povero autunno
muori in biancore e ricchezza
di neve e di frutti maturi.
In fondo al cielo
planano sparvieri
sulle nixi graziose dai capelli verdi e nane
che non hanno mai amato.
Sui confini lontani
i cervi hanno bramito.
E quanto amo stagione quanto amo i tuoi suoni
i frutti che cadono e che nessuno raccoglie
il vento e la foresta che piangono
tutte le loro lacrime d’autunno foglia a foglia
le foglie
pestate
un treno
che passa
la vita
che va.
autore ignoto

Giardino autunnale
Al giardino spettrale al lauro muto
de le verdi ghirlande
a la terra autunnale
un ultimo saluto!
A l’aride pendici
aspre arrossate nell’estremo sole
confusa di rumori rauchi grida la lontana vita:
grida al morente sole
che insanguina le aiole.
S’intende una fanfara
che straziante sale: il fiume spare
ne le arene dorate; nel silenzio
stanno le bianche statue a capo i ponti
volte: e le cose già non sono più.
E dal fondo silenzio come un coro
tenero e grandioso
sorge ed anela in alto al mio balcone:
e in aroma d’alloro,
in aroma d’alloro acre languente,
tra le statue immortali nel tramonto
ella m’appar, presente.
Di dino Campana

Il nome suo è Autunno
Il nome – suo – è “Autunno”
Il colore – suo – è Sangue
Un’Arteria – sulla Collina
Una Vena – lungo la Strada
Grandi Globuli – nei Viali
E Oh, l’Acquazzone di Tinte
Quando i Venti – rovesciano il Bacile
E versano Pioggia Scarlatta
Sparpaglia Berretti – laggiù
Forma rubicondi Stagni

Emily Dickinson

Spero che le abbiate tutti gradito!!!

dal vostro sempre amico
Tomaso


venerdì 29 settembre 2017

GUARDATE LE BELLEZZE DELL'AUTUNNO DORATO

Carissimi amici e amiche voglio farvi iniziare bene l'autunno.
Prima con questa bella canzone. le foglie morte poi queste belle immagini


rieccomi per provare a riprendere in mano il mio amato blog, spero di riuscirci
non mi sarà facile ma voglio provare, come vedete ho scelto l'autunno
con i suoi colori che mi sono sempre piaciuti e spero che anche voi piacciono!!!
non è necessario fare dei commenti su queste bellissime immagini d'autunno

Spero che queste stupende immagini vi siano gradite, io vi auguro una buona settimana.
Dal vostro affezionato sempre amico,
Tomaso

lunedì 25 settembre 2017

RIPETO QUESTO POST DI UN INTERESSANTE VIAGGIO IN CINA

Cari amici e amiche, non mi sento di fare nuovi post, è che mi manca 
quella voglia necessaria, purtroppo sono ogni settimana dal medico
cercano di trovare le cause delle frequenti afte che si ripetono sempre.
Vi posso dire che piano piano non ce la faccio più, per questo ripeto vecchi post.

Carissimi amici e amiche, avendo visto che i miei viaggi
sono stati molto graditi ecco uno che credo che a voi tutti piaccia
Questo viaggio culturale era stato organizzato fra amici residenti in Svizzera.
Nel 1992 ancora non c'era ancora molto turismo verso la Cina, è stata 
una fantastica esperienza, incredibile vedere la vera povertà di quei tempi
inizio con farvi vedere questa foglia di platano, con il mio ritratto.
era così che mi vedeva una studente che per guadagnare un dollaro.

 queste foto sottostante parlano da sole, la Cina ce la ho ancora nel cuore
 mia moglie che passeggia nella famosa La famosa piazza Tienanmen a Pechino
Visita a un asilo dello stato comunista
soprastante visita a una fabbrica di vasi cinesi
Sottostante una breve visita allo Zoo di Pechino
Soprastante l'entrata della città proibita
naturalmente non poteva mancare la grande muraglia
 i cinesi cercavano sempre di farsi fare le foto con me gli ero simpatico

Sottostante in quei tempi la Cina andava in bicicletta


 Sottostante il grande traffico di biciclette da trasporto a un incrocio trafficato
 Sottostante notate il taglio dei pantaloncini di dietro del bambino per comodità
 Sottostante, la foto non è molto buona ma si vede bene i polli appesi nei balconi
 Sottostante Pechino la via della seta centinaia di bancarelle dove si trovava di tutto

Questa era la Cina di oltre 26 anni fa!!!



Come vi dicevo le foto non sono tanto chiare sono riprodotte da diapositive.

Carissimi amici e amiche spero che anche questo mio viaggio vi sia gradito.
come avevo detto nel viaggio in Egitto anche qui le foto vengono riprodotte da diapositive
vi lascio un forte e sentito abbraccio dal vostre sempre amico.
Tomaso




domenica 17 settembre 2017

RIPORTO UN VECCHIO POST UN TUFFO NEL PASSATO

Carissimi amici e amiche, ripeto un vecchio post che parla di storia.

Carissimi amici e amiche.
Oggi vi voglio portare con me nel passato,
queste sono le foto che vi voglio presentare
qui ce un po di cronologia di quanto io abbia
vissuto durante la mia vita, con alti e bassi...
Ma tutto se è risolto con molta soddisfazione.
Inizio con presentarvi la grande famiglia della
mia dolce metà questa foto è stata fatta nel 1934
cioè l'anno che è nata Danila lei in questa foto
è la più piccola neonata in braccio della mamma,
questi due sono i miei genitori foto del 1921
Questa è la prima foto della mia famiglia
fatta nel 1944 credo che non sia necessario
dirvi quale sono io, naturalmente il più bello:)
I miei genitori, il papà faceva 90 anno
Scuola di sartoria all'aperto 1938 Sernaglia
Toelette all'aperto di Manuela a Sernaglia
dalla nonna 1960
Cortina D'Ampezzo dopo le olimpiadi 
del 1060 Tiziano Danila  
e la sorella Zita e Manuela
Un vecchio mestiere  di impagliare sedie
questo è mio cognato Santo,
Un ometto chiamato Bruno 1967
Tiziano il giorno del mio matrimonio 1957
Mia sorella Santina, Suor Tiziana
nell'anno del noviziato 1947
Le 4 sorelle Breda, Danila, Zita, Mira, Adua
E i nipoti, Milano Pioltello 1962
una rara foto della visita ha Zurigo dei 
miei genitori 1962
Qui i miei 16 anni
 Chi di voi ha avuto i bachi da seta conoscerà
sicuramente che stanno facendo vedere la raccolta
dei bozzoli di seta per poi pulirli.
La foto fa vedere la famiglia  della Danila
quando aveva 14 anni, lei è al centri in piedi
Pure questa foto noterete che stanno pulendo i 
bozzoli per poi portarli alla filanda,
la Danila è segnata con la freccia.
Questa foto ci vede in un passeggiata sul monte 
Cesen sopra Valdobbiadene.
Qui siamo al battesimo di mia figlia Manuela
Qui siamo al battesimo di mio figlio Bruno
Notale queste macchine, noterete che
hanno la stessa targa, sapete qui in Svizzera,
il numero segue il padrone una volta 
avuto una macchina il numero seguirà
sempre il padrone, tanto è vero che io
oggi sulla Citroen C3 ho sempre la stessa
Targa cioè ZH 136891

Noterete anche in queste due ultime macchine
che io ho avuto il numero è lo stesso
 solo nella C3 lo ho fatto fare 
rettangolare perché è più adatto

Qui una passeggiata lungo il Limmatt nel 1962
quell'inverno rigidissimo che ghiacciò anche 
il lago di Zurigo una data storica
Qui vedete Bruno che incomincia ha radersi!
Ma mi sembra un po troppo presto!!!
Qui credo che tutti conoscete questi personaggi,
la consegna ha mia figlia Manuela di un disco
doro vinto in un concorso dei Queen.

Sperando che abbiate gradito questo post con
un tuffo nel mio passato con queste foto che 
mi rimarranno  sempre nel mio cuore...
Augurandovi un buon fine settimana,
un abbraccio ha tutti dal vostro 
sempre affezionato amico 
Tomaso