calendario con data e orologio



Net-Parade

Migliori Siti

LETTORI FISSI

sabato 7 dicembre 2013

ILLARIO L'INIZIO DI UN RACCONTO SERIO

Carissimi amici e amiche, ora è arrivato il momento
di chiudere con le storielle dell'amico Illario
queste sono le ultime cinque e sicuramente
vi faranno nuovamente fare una bella risata.  

  STORIELLE E BARZELLETTE 4°
LE ULTIME, SPERANDO CHE NE
ARRIVINO ANCORA DAL CARO AMICO


26. In un paese di provincia è da tutti risaputa la poca serietà delle donne verso i propri mariti. Il parroco confessore, nonchè mediatore di questa non edificante situazione, aveva istaurato l’uso d’una metafora nell’accusa di questo peccato da parte del gentil sesso. Bastava dire : «Padre, sono caduta nella fontana!», ed il sacerdote capiva dando i dovuti consigli in merito.
Per esigenze diocesane avviene l’avvicendamento del pastore d’anime. Il nuovo parroco resta perplesso quando, nell’amministrare il sacramento della Riconciliazione, sente spesso ripetere: «Padre, sono caduta nella fontana!». Decide allora di intervenire al prossimo consiglio comunale dove, davanti a tutti i consiglieri, egli espone con calore la sua preoccupazione: «Bisogna provvedere urgentemente alla messa in sicurezza della fontana, dal momento che tante donne del paese vi cadono dentro!». Una risata generale accoglie la richiesta del sacerdote contagiando tutti i rappresentanti del popolo.
Costernato per l’ilarità suscitata dalla sua proposta, il sacerdote si avvicina al Sindaco e, con deferenza, lo informa: «Non so proprio cosa ci sia tanto da ridere, dal momento che sua moglie, questa settimana, vi è già caduta due volte!».

27. Il nuovo Sindaco, da poco eletto, sta rispondendo al questionario inviatogli dalla Prefettura. Prima domanda: esiste l’ambulatorio comunale? Risposta: sì. Seconda domanda: c’è il macello comunale? Risposta: sì. Terza domanda: sussiste l’ostetrica comunale? A questa domanda, il Sindaco rimane perplesso. Convoca l’assessore ed vice Sindaco (quest’ultimo, tra l’altro, svolge pure le funzioni di sacrestano) chiedendo loro lumi per la risposta. Il sacrista, dopo attenta riflessione, gli esprime il suo punto di vista: «Dovrebbe chiamarsi con questo nome quella macchinetta, tenuta in sacrestia, che serve per modellare le ostie della comunione».
Soddisfatto per aver risolto il rebus il Sindaco formula la risposta nel questionario: «Sì, l’ostetrica comunale sussiste, ma è a completa disposizione del Parroco».

28. Il Maresciallo ed il Brigadiere incontrano il parroco del paese. Notano con rammarico l’ingessatura del braccio sinistro rigidamente allacciato al collo. Premuroso l’ufficiale si interessa subito di come il sacerdote si sia infortunato. «Sono inciampato sul bidet», risponde il prete, dando una versione alquanto frettolosa e facendo capire di essere scivolato in bagno.
Mentre ritornano in caserma il superiore in grado chiede al subalterno: «Ma che cos’è il bidet?». «Cosa vuole che ne sappia io, signor Maresciallo! Da diversi anni, ormai, non frequento più la chiesa!».

29. Due ragazzi coetanei s’incontrano alla sagra del paese. Il primo, figlio di un noto mafioso, mostra orgoglioso la lupara ricevuta in dono dal padre per tale ricorrenza. Il secondo fa notare all’amico il bell’orologio al polso donatogli dal padre per la stessa occasione. Si sa come sono fatti i ragazzi; spesso sono imprevedibili! In un attimo decidono di scambiarsi i doni ricevuti ed ognuno ritorna felice a casa propria. Il primo mostra fiero al padre l’orologio scambiato con la lupara. Il genitore, furente, inveisce contro il figlio: «Ma, disgraziato, se vai per la strada e trovi uno che ti dice “cornuto” che cosa gli rispondi? Che sono le sei e mezzo?».

30. Un portalettere deve consegnare in Paradiso una raccomandata. Mentre S. Pietro cerca una penna per firmare, lui sbircia all’interno e nota con grande interesse lunghe file di lampade ad olio. Curioso, chiede allora ad un’anima bella, che si sta godendo il meritato premio, cosa significhi tutto ciò. L’interpellata gli spiega che le lampade raffigurano tutti i viventi e l’olio le opere buone che essi stanno operando sulla terra.
Un’occasione così il postino non se la poteva di certo lasciar scappare. Si fa indicare il suo lume, poi intinge con la mano nella lampada accanto e cerca di spostare più olio possibile nel contenitore delle sue opere buone. Mentre pregusta con soddisfazione il riempimento, ecco due schiaffi sonori arrivargli in faccia. Cosa era avvenuto? Era stata la moglie, per fargli smettere ciò che stava combinando. Egli, infatti, metteva la mano nel vaso da notte cercando di trasportare più liquido possibile per versarlo poi nella bocca della sua amata.

Carissimi tutti/e, Illario lo avete conosciuto 
in queste bellissime storielle, credo che non 
tutti sappiate chi è veramente, ora vi do 
l'occasione di conoscerlo meglio.
Aprite questo link sottostante e lo conoscerete.  


 Un abbraccio forte forte il vostro amico.


56 commenti:

  1. Sotto a queste pillole di buonumore, passo per augurarti un sereno week end.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto caro Cavaliere, qui il buonumore è assicurato. Buona domenica amico.
      Tomaso

      Elimina
  2. Divertenti. Ho proprio riso di cuore. Buona domenica, Tomaso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere cara Ambra, le storielle di Illario fanno ridere di vero cuore.
      Buona domenica anche a te.
      Tomaso

      Elimina
  3. La prima è troppo bella Tomaso, ho letto anche la testimonoanza del tuo amico Illario, grazie!
    Un abbraccio e buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Betty, è un personaggio da ammirare. Davvero.
      Tomaso

      Elimina
    2. Le storielle dalla prima all'ultima sono sempre divertenti, cara Betty.
      Ciao e buona domenica, un abbraccio.
      Tomaso

      Elimina
  4. troppo belle! quella che mi è piaciuta di più è quella dell'ostetrica, davvero una bella risata.
    Buona domenica Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Adriana, una risata fa iniziare bene la domenica. Ciao e a presto.
      Tomaso

      Elimina
  5. Ho riso di gusto, caro Babbo Natale...

    Buona festa dell' Immacolata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Gianna, mi fa piacere, il sorriso fa sempre bene!!! lo dice Babbo Natale:)
      Tomaso

      Elimina
  6. Le ho lette tutte d'un fiato, sono molto divertenti!
    Ti saluto augurandoti una buona domenica, un saluto anche al tuo amico Illario che sono andata a conoscere leggendo la sua storia.
    Gabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Gabry, mi piace sentire che ti hanno divertita!!! E poi sentire che hai letto di lui.
      Ciao e buona domenica dell'Immacolata.
      Tomaso

      Elimina
  7. ciao Tomaso ahah bellissime anche queste, complimenti ad Ilario, simpaticissimo e molto ironico, grazie dei sorrisi. buona domenica a tutti a presto rosa.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Rosa, grazie della tua sempre presenza qui da me.
      Illario che fa passare una bella ora sorridendo sempre.
      Ciao e buona domenica cara amica.
      Tomaso

      Elimina
  8. Buongiorno Tomaso,
    grazie di aver condiviso queste gustose barzellette e complimenti per la tua tenuta natalizia!
    Buona domenica, amico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te caro Antonio di esserci sempre.
      Illario ci parta sempre un sorriso!!!
      Tu mi hai portato la bella foto che come hai notato
      la ho usata già:) ciao e buona domenica.
      Tomaso

      Elimina
  9. Buona Immacolata e buona domenica e bello il Babbo Natale....e le storielle come al solito. Ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Edvige, vedo che il babbo Natale ti piace!
      Poi le storielle di Illario sono sempre belle e fanno sorridere.
      Buona domenica dell'Immacolata anche a te. Tomaso

      Elimina
  10. sempre molto divertenti le barzellette, quelle dell'ostetrica mi è piaciuta moltissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Carmine, un sorriso fa sempre bene!
      E Illario è quello che ci vuole.
      Ciao e buona domenica amico.
      Tomaso

      Elimina
  11. Divertenti storielle. Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Fernando ci vogliono le storielle per sorridere! Buona domenica anche a te.
      Tomaso

      Elimina
  12. Grazie per avere messo il link alla fine Tomaso, io in effetti non lo conoscevo Illario...la sua storia è l'esempio di come il dolore. a volte, anche se è un grande nemico, non riesce ad averla vinta su di noi...forza Illario, che sei un esempio per molti, anche per me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Dony, molto tempo fa avevo fatto quel post, notando che qualcuno non conosceva veramente Illario. e dubitava della sua esistenza, ho voluto riproporlo...
      io lo ho conosciuto quest'anno tramite mio fratello Tiziano, e sono rimasto sbalordito da quella forza di volontà di questo uomo, sono orgoglioso di esserli amico. Buona domenica cara amica.
      Tomaso

      Elimina
  13. Simpaticissimo :D
    A presto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie della visita caro Enrico.
      Tomaso

      Elimina
  14. davvero spassosissime! Grazie per queste risate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Sandra, le risate fanno veramente bene alla salute, pure!!!
      Ciao e buona domenica dell'Immacolata.
      Tomaso

      Elimina
  15. Tra te e tuo fratello siete una gioia!
    I vostri blog sono armoniosi.
    Un caro abbraccio a te e famiglia ciao tomaso.Sempre cosi mi raccomando!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Rosy fa molto piacere sentire che segui il mio fratellino!!!
      che è molto più bravo di me in tante cose.
      Un caro abbraccio e te e tuttala tua cara famiglia.

      Elimina
  16. Fortissimo il tuo amico Tomaso, mi ha rallegrato la giornata.
    Buona serata e serena notte Tomaso
    Mandi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Rosetta, l'amico Illario sa come farci passare la malinconia:)
      Buona notte ancora cara amica.
      Tomaso

      Elimina
  17. TOMASOOOO !!!
    COME BABBO NATALE SEI BELLISSIMO !!!
    Complimenti e buona serata.
    Mandi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora ti piaccio anche così:) Come babbo Natale sono veramente forte:)
      Buona serata cara amica, mandi.
      Tomaso

      Elimina
  18. Tomaso come stai bene da Babbo Natale!!! ^__*
    Grazie per divertentissime storielle, ho riso veramente di gusto. Un abbraccio e buona serata ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Saray, vedo che ti piaccio come babbo Natale, io e mio fratello abbiamo avuto la stessa idea, essere babbo Natale.
      Parlando delle storielle sono veramente divertenti e mettono allegria.
      Buon inizio della settimana cara amica.
      Tomaso

      Elimina
  19. Grazie per l'allegria ed il buonumore che ci dai, caro amico Tomaso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Costantino, sai un po di storielle dell'amico Illario tengono sempre la buona armonia e il sorriso.
      Buona settimana caro amico, buona notte.
      Tomaso

      Elimina
  20. Ciao Tomaso, grazie della visita e del commento sul post. Simpatiche le storielle rilassanti per passare un po' di tempo in allegria, a risentirci presto buona settimana, Angelo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Angelo, è sempre un piacere passare da te, i tanti luoghi che ci fai vedere sono fantastici, peccato che sono l'ontano!!!
      Tu mi fai viaggiare con il pensiero.
      Le storielle di Illario sono quelle che ci rendono più facile sorridere.
      Buona settimana caro amica.
      Tomaso

      Elimina
  21. Ciao caro Tomaso,
    troppo divertenti queste storielle ^_^ grazie mille!
    Buon inizio settimana amico mio,
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Antonella, sorridendo per un attimo si dimenticano i problemi!!! così la vita sembra ancora più bella.
      Buon inizio delle settimana anche a te.
      Tomaso

      Elimina
  22. Carissimi tutti, Illario, è felice di avervi procurato un po' di allegria chiedo ancora scusa se le storielle non sono recentissime ma se non le avete mai sentite restano inedite. Tomaso ti ringrazio tanto per la tua ospitalità nel tuo Blog. Per Natale spero sia pronto il libro raccolta di aneddoti scritto da me. Sarà mia cura inviartelo.Saluti a tutti voi amici di Tomaso e miei.Illario.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Illario, posso assicurarti che tutti/e gli amici e amiche hanno dentro il cuore il ricordo delle tue belle storielle che che hanno potuto leggere e e sorridere sempre.
      Parlando del tuo libro avrò piacere di leggerlo e se mi sarà possibile qualche piccola parte copiare e pubblicare ne mio blog. Buona settimana caro amico.
      Tomaso

      Elimina
  23. È bello iniziare la settimana con un sorriso :)
    Grazie per queste nuove pillole di buonumore Tomaso. Un caro abbraccio e buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Federica, iniziare la settimana sorridendo, abbiamo la speranza che qualcosa cambi e ci riservi Natale migliore di ciò che oggi abbiamo.
      Illario ha saputo darci la possibilità di passare un po di tempo con il buonumore e il sorriso. Buona settimana anche a te.
      Tomaso

      Elimina
  24. Certamente Ilario è un amico prezioso per te ma lo è diventato anche per noi.
    Un salutone.
    aldo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Aldo, ho saputo che sta scrivendo un libro delle sue storielle, e altro...
      Se me lo farà avere sicuramente cercherò di copiarne qualcuna...
      Per ora staremo a vedere. Buona settimana con un salutone anche a te.
      Tomaso

      Elimina
  25. Ciao caro Tomaso, ho letto con attenzione crescente il lungo calvario del tuo amico Illario.....una persona veramente speciale che la vita ha messo duramente alla prova, ma che lui ha saputo vivere alla grande, forte anche dell'aiuto della sua bella famiglia, un'ottimo esempio di fiducia e fede da tenere ben in mente!!!
    Per fortuna non ha perso il gusto di ridere e far ridere!!!
    Un forte abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Laura, ho avuti il piacere di stringere la mano a questo straordinario uomo e alla sua consorte, una copia che è difficile trovarne uguali, dopo il suo lungo calvario ha saputo trova la grande voglia di vivere e formare una sana famiglia, la sua grande capacità di trasformare tutto in ironia far ridere tutti...
      Credo che la prova è stata che tutti avete potuto costatare che un amico così fa bene averlo!!! Buona serata cara amica.
      Tomaso

      Elimina
  26. non saprei quale scegliere!
    Complimenti a Illario per queste 30 barzellette mitiche!
    lu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Lucia, l'unica cosa da fare è conservarle tutte e quando si è tristi di leggerne qualcuna!!!
      Ciao e buona settimana, Illario è sempre con noi.
      Tomaso

      Elimina
  27. Iniziamo la giornata con un sorriso…buona settimana Tomaso!
    Cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Cinzia, che il sorriso ti segua sempre, pensando alla storielle
      del caro amico Illario. Un abbraccio forte forte.
      Tomaso

      Elimina

Benvenuti qui cari amici e amiche, se poi volete lasciare anche solo un saluto, sarà sempre molto gradito.