calendario con data e orologio



Net-Parade

Migliori Siti

LETTORI FISSI

venerdì 14 dicembre 2012

NOTIZIA MOLTO TRISTE GIANLUCA CI A LASCIATO,UN MALE INCURABILE


CARISSIMI AMICI QUESTA MATTINA, 

SU OGGI TREVISO QUESTA NOTIZIA,

 MI A VERAMENTE SCONVOLTO

Addio al Top Gun 

Gianluca Tessari

Tenente Colonnello dell'Aeronautica, 40 anni: si è ammalato di Leucemia al ritorno da una missione in Afganistan

MOTTA DI LIVENZA - Gianluca Tessari, 40 anni compiuti lo scorso marzo, pilota di aerei militari nato a Motta di Livenza, tenente colonnello dell’Aeronautica militare, una vita nell’aviazione, si è spento ieri notte a causa di una leucemia.

Tessari soffriva da un paio d'anni, un male che alle due di ieri notte, giovedì 13 dicembre, lo ha stroncato all’ospedale Borgo Roma di Verona dov’era ricoverato. Aveva frequentato l’Accademia aeronautica di Pozzuoli, risultando uno dei migliori corsisti e trascorrendo pertanto come premio un periodo di aggiornamento degli Stati Uniti.

Ha prestato servizio agli aeroporti di Foggia, Lecce, Rivolto in provincia di Udine e ultimamente a Istrana. Aveva anche prestato servizio in Afghanistan: poi due anni fa la scoperta della malattia.

Era amico fraterno di Andrea Luccon, originario di Motta, che nel giugno dello scorso anno a soli 38 anni era deceduto in un terribile incidente di volo con un ultra leggero in provincia di Pordenone, a Pasiano.

Proprio con l’ex ufficiale Lucon, Tessari aveva condiviso l’esperienza in aeronutica e lo ricordava sempre con affetto.

Tessari aveva contratto una grave forma di Leucemia dopo il ritorno da una missione ad Herat (novembre-dicembre 2010).

Come spiega la madre Gigliana Favaretto, era stato visitato da militari statunitensi durante la missione: «Poi è stato ricoverato d’urgenza all’ospedale militare del Celio a Roma, era il 13 dicembre 2010. E a Verona, il 13 dicembre 2012, se n’è andato».

Oltre la madre Gigliana lascia la moglie Isabella, sposata 4 anni fa. I funerali sabato alle 15 nel Duomo di Motta: venerdì alle 18 rosario in suffragio.

Un abbraccio fortemente sentito.


60 commenti:

  1. Ciao Tomaso , forse sono la prima a leggere questa triste notizia.
    Che DIO l'abbia in gloria.
    Un abbraccio Rakel

    P.S. Grazie per le belle parole che lasci ai miei versi, anch'io sono una romantica incallita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Rakel sei proprio la prima quest'oggi! sicuro che è una brutta notizia di un giovane questa brutta malattia purtroppo continua a fare vittime. Parlando dei miei commenti mi vengono spontanee le belle parole, le meriti veramente brava amica.
      Tomaso

      Elimina
  2. Amico mio, tante parole non servono, soffro in silenzio per una giovane vita spezzata così prematuramente.
    Mandi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Rosetta, è vero in questi casi non è necessario parlare tanto ma stare vicini con il pensiero ai familiari.
      Buon pomeriggio cara amica.
      Tomaso

      Elimina
  3. La sua vita è finita troppo presto. Per lui una preghiera e solidarietà ai familgliari. Un abbraccio Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Paola pensi esattamente come la penso io, un pensiero alla famiglia di questa grande perdita.
      Ciao e buon pomeriggio cara amica.
      Tomaso

      Elimina
  4. mi spiace molto per questa giovane vita....
    stroncata troppo presto.
    Un abbraccio
    Lu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo questo male non perdona.
      Pensiamo ai famigliare che ne soffriranno
      immensamente.
      Un abbraccio e buon pomeriggio.
      Tomaso

      Elimina
  5. Il mio cordoglio alla famiglia. Purtroppo ci sono molti casi simili e la domanda sorge spontanea; cosa ci nascondano?
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Detto bene caro Cavaliere, succedo purtroppo spesso ed non c'è ancora una cura sicura.
      Buon pomeriggio caro amico.
      Tomaso

      Elimina
  6. caro Tomaso so che apprezzi cio' che indico nel mio blog ma a me fa piacere anche se nn partecipi direttamente il tuo commento mi porta sempre un buon umore, grazie!!
    mi spiace x qst giovane militare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Fiore ho voluto chiarire il motivo che non sto nei giochi e vedo che mi hai capito, io sarò sempre nei tuoi post e dirò sempre quello che penso.
      Grazie che partecipi al pensiero del giovane militare.
      Buona serata cara amica.
      Tomaso

      Elimina
  7. Mi dispiace tanto, caro Tomaso.

    Esprimo le mie condoglianze alla famiglia...

    Per tante persone non sarà certamente un Natale sereno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Gianna questo è vero, il natale purtroppo non è per tutti colorato!
      Riflettiamo e facciamo un pensiero proprio per quelli che lo piangono.
      Buona serata cara amica.
      Tomaso

      Elimina
  8. Queste notizie mi stringono il cuore.
    Un grande abbraccio alla famiglia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Giglio di esserci sempre anche in questo momento siamo vicini a chi soffre la perdita di un caro.
      Tomaso

      Elimina
  9. Ciao Tomaso, che brutta notizia!!!
    Mi dispiace tantissimo per questa giovane vita stroncata, penso alla povera famiglia, un dolore così grande in questo particolare momento dell'anno che ci vorrebbe tutti uniti e sereni!!!
    Non ci sono parole, solo l'angoscia di sapere che ce ne sono state troppe di morti così e la verità forse non si saprà mai!!!
    Un forte abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Laura se ho fatto questo post è forse proprio per questo! Mentre ovunque si festeggia ce anche chi soffre molto.
      Grazie di esserci cara amica.
      Tomaso

      Elimina
  10. Una triste vicenda, purtroppo non unica.
    I casi di leucemia e di linfomi nelle forze armate sono sempre più numerosi.

    Un caro saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Nuova mia visitatrice ho visto che ai due blog, credo che andrò a farti visita appena mi sono liberato dei miei commenti. Grazie di esserci in questo triste post che parla della perdita di una vita di un male che non perdona.
      Tomaso

      Elimina
  11. E' sempre molto triste quando una vita viene stroncata così prematuramente e lo è ancora di più quando accade in un momento che dovrebbe essere di festa per tutti.
    Una sincera preghiera per la famiglia
    Un abbraccio
    nonnAnna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara nonnAnna questo post giustifica che a natale non tutti fanno festa. quello che succedo continuamente nel mondo viene a pensare che è difficile essere sempre allegri, una preghiera a che non è fortunato come noi.
      Tomaso

      Elimina
  12. Che tristezza! penso a quella giovane vita spezzata e al dolore dei suoi familiari. E in questo periodo dell'anno che si vorrebbe pieno di gioia e serenità certe notizie appaiono doppiamente drammatiche.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Krilù tante volte il mondo è cattivo
      da una parte chi fa feste e festeggia dell'altra che soffre il dolore della perdita dei propri cari.
      Purtroppo la vita è così e nulla la può cambiare cara amica, un abbraccio.
      Tomaso

      Elimina
  13. ciao Tomaso
    queste notizie lasciano sempre senza parole.
    :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici bene cara Robby il fatto che non si può cambiare niente, siamo impotenti.
      Ma la vita continua cara amica.
      Tomaso

      Elimina
  14. Che triste davvero morire a 40 anni. E' ingiusto, è contro natura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si cara Ambra è in giusto, ma noi viviamo in un mondo ingiusto, ho postato questo post per un dolore grande della famiglia di un giovane di 40 anni portato via in quel modo. si noi guardiamo l'ingiustizia è in ogni momento
      pensiamo un po che ora stiamo arrivando a Natale dove ci prepariamo per festeggiare questo grande avvenimento...
      Mentre in molte parti del mondo molti muoiono di fame stenti, le guerre poi fanno il resto... ecco una parola che è reale, l'ingiustizia e nessuno la può cambiare. scusa se sono un po duro.
      Tomaso

      Elimina
  15. Mi è dispiaciuto molto apprendere questa notizia, caro Tomaso.
    Ho purtroppo sentito dire che ci sono stati altri casi di morte prematura per giovani appena rientrati dalle cosiddette "missioni di pace" in Afghanistan come in altri territori.
    Ciò che mi fa più rabbia è che si continua a chiamarle "missioni di pace", quando in quei paesi la guerra regna sovrana!!

    Scusami per lo sfogo, un grande abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Leonardo sono con te su questa opinione credo che dovrebbero chiarire il rischio che c'è hai nostri giovani che per la pace vanno morire non solo in battaglia ma più grave di mali incurabili.
      Buon fine settimana caro Leonardo.
      Tomaso

      Elimina
  16. Dispiace ancor più in questo caso, trattandosi non solo di persona giovane, ma di uomo che il fisico per professione doveva tenere in forma. Un male ingiusto, la leucemia, che non ci si procura certo da soli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È doloroso dover affermare che questa malattia è stato dimostrato che la prendono molti giovani in quelle così dette missioni di pace, caro Adriano.
      Ciao buon fine settimana, amico.
      Tomaso

      Elimina
  17. Tomaso, è triste sentire queste notizie, in un momento come questo di festa, ma è realtà che ci porta consapevolezza di quanto siamo così piccoli di fronte alla morte che non guarda in faccia nessuno. Sono vicino alla famiglia, e a te caro amico mio, ciao e buon fine settimana, Angelo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Angelo, le tue parole sono la verità pura e cruda della nostra esistenza su questo mondo ingiusto in molte cose, pregare per la famiglia penso che sia la cosa giusta.
      Buon fine settimana caro amica.
      Tomaso

      Elimina
  18. Che pena! questa malattia poi fa strage di gente giovane che avrebbe tutta la vita davanti.
    Ricordo molto bene quando a capodanno del 2010 è mancata la mia mamma e lei almeno la sua vita l'aveva vissuta, nel bene e nel male.
    Non ci sono parole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Adriana, il mondo ci parta anche questo, un male che è incurabile.
      La tua mamma almeno la vita, come dici tu la aveva vissuta, mentre tanti giovani
      la stanno vivendo, tutti sappiamo che queste missioni di pace trovano queste malattie pronte ad aggredirli.
      Buon fine settimana cara amica.
      Tomaso

      Elimina
  19. Mi dispiace anche perché era davvero giovane.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Kylie questo fa parte della vita se anche è molto amaro accettarlo.
      Buon fine settimana cara amica.
      Tomaso

      Elimina
  20. E' una triste notizia, purtroppo questa settimana è stata un po' tragica per molti versi. Un pensiero ed una preghiera ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Fabi è vero questa settimana in tutto il mondo si sono verificati dei fatti tragici, pesiamo anche a quello avvenuto negli Stati Uniti, in questo Natale si festeggia e si sorride, dobbiamo pensare a chi soffre nel dolore la perdita dei propri cari.
      Buon fine settimana cara amica.
      Tomaso

      Elimina
  21. Mi dispiace caro Tomaso..sono passata per Augurarti un felice Natale e uno splendido 2013!
    un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gra zie Anna di esserci.
      Auguro pure io a te un buon Natale e un felice fine d'anno con la speranza che il 2013 ci posti tanta pace e serenità.
      Tomaso

      Elimina
  22. se invece di comperare armi si investissero i soldi nella ricerca!!!

    riflessione forse sciocca scusa Tomaso

    :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici bene, dovrebbero non più pesare ai armamenti ma pensare alla ricerca di trovare la medica di debellare questo brutto male. Buon fine settimana.
      Tomaso

      Elimina
  23. Spero che un giorno la scienza riesca a debellare queste brutte malattie! Ciao Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici bene caro Giancarlo, questo sarebbe un traguardo per regalare a tutti con questo male la fine di un incubo.
      Buon fine settimana caro a mico.
      Tomaso

      Elimina
  24. Sei informato e ciò ci consente di unirci al dolore della famiglia...con un grande abbraccio.
    Spero non succeda ancora. Queste missioni hanno provocato tanto dolore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Arianna, oggi Treviso è un giornale online che mi arriva giornalmente ed è proprio della terra dove sono nato che mi tiene informato di tutti ciò che succede. Speriamo che presto finiscano queste missione cosi dette di pace ma che poi sono coinvolti usando armi che portano anche queste conseguenze.
      Ciao e buon fine settimana, amica.
      Tomaso

      Elimina
  25. Tutti uniti col pensiero ed una preghiera!
    Buona serata caro Tomaso.
    Beatris

    RispondiElimina
  26. Risposte
    1. Buon.fine settimana anche a te caro Cavaliere.
      Tomaso

      Elimina
  27. Tomaso, non sapevo nulla di questo giovane uomo tragicamente scomparso, ma immagino il dolore della famiglia e il tuo dispiacere.
    Mi dispiace e ti sono vicina.
    Cristiana

    RispondiElimina
  28. Ora voleranno insieme in alto nel cielo .....
    Aveva l'età di mio figlio.Una preghera per lui e per i suoi cari.
    Un abbraccio forte a te per una buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono notizie molto tragiche cara Pinuccia
      che ognuno di noi dovrà sempre ricordare,
      specialmente in questo periodo di feste.
      Ciao e buona domenica.
      Tomaso

      Elimina
  29. Ciao Tomaso, prima di tutto mi unisco al cordoglio dei famigliari, una giovane vita spezzata perchè cosa? Per esportare la democrazia? In quei paesi dove vivono ancora con leggi tribali?? (Quando anche noi non abbiamo ancora capito cosa sia...)

    Purtroppo questi casi non sono isolati, chi ritorna da certe missioni spesso si ammalano. Ci sarà un motivo...C'è da riflettere su questo.

    Ciao Tomaso scusami il commento forse un pò scomodo ma che è giusto anche fare.

    Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Alberto la penso esattamente come te. A parte che ci sentiamo vicini hai famigliari che hanno subito questa tragedia. Tanta volte quando vedo che in casa nostra non c'è pace e veramente poca civiltà! mi domando se i nostri soldati fossero utili anche qui da noi per tenere un ordine come quello che ognuno di noi ne ha pienamente diritto.
      Come vede non devi scusarti per niente.
      Buona domenica caro amico.
      Tomaso

      Elimina
  30. E' sempre triste sapere che un giovane è morto in guerra. Scusa se la chiamo così, ma io non credo alle cosidette missioni di pace. Si tratta di guerra pura e semplice. Inoltre, sai l'ironia delle sorte, con ogni probabilità non verrà neanche riconosciuto che il suo problema sia legato alla missione perché si dirà che non c'è causa ad effetto.
    Un caro saluot e, se puoi, passa da me il 22 dicembre. Sto preparando una sorpresa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si caro Elio dopo la disgrazia resta la burla che è stata la malattia...
      Sono storie dei nostri tempi moderni dovi si parla della pace e si muore per la pace!
      Non mancherò di passar5e caro amico.
      Ciao e buona serata.
      Tomaso

      Elimina
  31. Li vedo spesso sfrecciare sopra casa mia abitando poco lontana dalla base di Istrana...ora volerà nelle immense distese del Paradiso...un abbraccione a te forte forte forte!
    Cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Cinzia, dobbiamo sorridere e pensare che continuerà a volare nei cieli infiniti proteggendo tutti i suoi cari che soffrono pensando a lui.
      Un abbraccio forte forte anche a te.
      Tomaso

      Elimina

Benvenuti qui cari amici e amiche, se poi volete lasciare anche solo un saluto, sarà sempre molto gradito.