calendario con data e orologio



Net-Parade

Migliori Siti

LETTORI FISSI

mercoledì 29 giugno 2011

UNA BUONA OCCASIONE PER SENTIRE NIGEL

Carissimi amici ed amiche,venerdì 1 Luglio, dalle 19.00 alle 21.00, sarò su Skype in contatto con Nigel.
Chi vuole potrà aggiungersi alla conversazione e saremo lieti di salutarlo.

Abbracci a tutti. Tomaso

Il mio contatto Skype è: toscarpel


lunedì 27 giugno 2011

UNA LETTERA DALL'AMICA CLARA

Cari amici voglio pubblicare una lettera di Clara che fa chiarezza sulla decisione del Guardiano di ritirarsi dal blog. Ecco la lettera:
Ciao Tomaso mi trovo a casa per qualche giorno e ho pensato di scriverti due righe. Per te sarà una sorpresa ma dato che ho trovato il tuo recapito sul blog mi sono detta: perché non spedirgli una lettera! :) Come sai il nostro caro guardiano si è allontanato dal web. Tu lo conosci quanto me e sai che le ragioni per cui l'ha fatto sono molto delicate. Sicuramente tu credi a ciò che ha scritto nel suo comunicato, ma mi domando: ci credono anche gli altri o pensano che l'abbia fatto per capriccio? Mi spiacerebbe se pensassero a un gesto d'indifferenza o di superbia nei loro confronti. Per favore Tomaso se hai occasione di contattare i tuoi lettori chiarisci che il guardiano si è assentato per motivi di lavoro ma fra qualche mese tornerà. Dopo la morte della madre ha attraversato un periodo difficile ed ha smesso di scrivere. Ora finalmente ha ripreso e sono contenta per lui perché è un artista e un artista per sentirsi vivo deve creare. Nigel è uno dei più apprezzati commediografi italiani, ma non si da arie, anzi non vuole che si accenni alla sua attività. Nel mondo dei blog preferisce restare anonimo ed essere amico con tutti. E' una persona modesta e riservata come poche. Aspetto tue notizie.
Con tanto affetto Clara

PASSATO & PRESENTE, PERÒ PENSO AL FUTURO

MI SCUSO CON TUTTI I MIEI LETTORI SE NEGLI ULTIMI GIORNI HO TRASCURATO LE VISITE NEI VOSTRI RISPETTIVI BLOG, IL TEMPO È RIRANNO...

Carissimi amici e amiche, parlo sempre del mio passato e del presente, oggi voglio parlarvi del futuro, cioè di quello che verrà e che io vorrei vedere ancora per molto.
La foto che vedete è di mio nipote, gliela feci qualche giorno; lui con orgoglio mi ha fatto vedere l' uniforme che avrebbe indossato quando lo avessero chiamato.










Nonni felici



Ora voglio spiegarvi di cosa si tratta: tutti i giovani delle scuole medie più bravi e volenterosi possono iscriversi ad un corso di "Cadetti cet traffico"; è l' iniziativa di un'associazione che s'interessa che i giovani siano occupati in cose serie ed edificanti; li chiamano i "Cadetti del traffico".


Il corso di preparazione, fatto sempre a fine settimana, dura circa due mesi; i ragazzi imparano la teoria stradale, approfondendo tutto con chiarezza e poi seguono un corso di pratica. Immaginate la nostra gioia quando ieri ci hanno informato che domenica 26 giugno ci sarebbe stato l'esame per ottenere il patentino di abilità.

Qui sotto vi faccio vedere una breve clip dove si vede nostro nipote in azione ad un incrocio dove avevano spento appositamente il semaforo.Degli esperti di polizia stradale erano presenti per giudicare se questi giovani potevano conseguire il tesserino.






Qui sotto qualche foto sull'incrocio,















Qui sotto vedete la consegna degli esperti del fischietto e del diploma conseguito.











Qui sotto la foto di tutti i cadetti con gli istruttori






Questa associazione terrà informati i cadetti su quando verranno chiamati. Succede molto spesso al sabato, oppure alla domenica, durante le manifestazioni sportive ed i festeggiamenti, quando è necessario che sia regolato il traffico delle auto per poter fare in modo che tutto vada bene. I ragazzi ne saranno informati due settimane prima e dovranno dare conferma se possono essere presenti, sono assicurati di tutto e saranno ricompensati con una cifra stabilita all'ora. Ho potuto parlare con il presidente dell'associazione e vi assicuro che è una cosa seria: i genitori due volte all'anno saranno invitati ad una cena per discutere il profitto dei ragazzi.Posso dire che è una cosa fatta da persone serissime, che vanno bene come gli orologi Svizzeri.Spero che vi piaccia questo post che lo ho definito! " il futuro "Buona settimana amici e amiche.


Tomaso

giovedì 23 giugno 2011

UN FIORE PER UNA NUOVA VITA. SARA

Poche parole ma che vengono dal cuore, la cara stella ora a anche una stella che brilla con lei.
Ecco questo fiore per festeggiare la gioia nella famiglia di Loris la cara figlia Sara,
così mi pare che si chiami il neo papà.
Buona giornata cari amici e amiche.
Tomaso

martedì 21 giugno 2011

ECCO UN POST CHE RITORNA ALLE MIE ORIGINI

Carissimi amici e amiche come vedete oggi cambio, ritorno  alle mie origini  ascoltate questi video che a me mi hanno dato tanta nostalgia.
Vi saluto caramente con il mio tipico abbraccio.
Tomaso


domenica 19 giugno 2011

USI COSTUMI E TRADIZIONI. CITTÀ SVIZZERA BÜLACH ZH.




Questa manifestazione rappresenta i 1200 anni di questa cittadina cosiddetta capitale del Unterland Zurichese. 
( bassopiano zurichese) al centro di questa città c è un piccolo monte dove si dice dai scritti trovati si sono radunati i primi cittadini di questa città, oggi una cittadina di altre 25 mila abitanti, dista circa 15 Km. da Zurigo, qui è stato creato un piccolo palco dove si sono esibiti i tradizionali lancia bandiere.
Il vero spettacolo è stato fatto in una piccola piazza del centro storico.
Qui sottostante potete vedere dei spezzoni fatti da mio figlio, tutte cose della vita di tutti i giorni.
Me dispiace che le sentite parlare, in vero tedesco zurichese.
Buon divertimento.
Tomaso
Su questa città vivono entrambi i miei figli

sabato 18 giugno 2011

"ALLA VITA" - Nigel legge Luzi

Sono certo che gradirete questo video del Guardiano che ho trovato nei post pubblicati sul nostro ex blog: IL FARO. Un caro saluto a tutti-e dal vostro Tomaso



TESTO: Amici ci aspetta una barca e dondola / nella luce ove il cielo s'inarca / e tocca il mare, volano / creature pazze ad amare / il viso d' Iddio caldo di speranza / in alto in basso cercando /
affetto in ogni occulta distanza / e piangono: noi siamo in terra / ma ci potremo un giorno librare / esilmente piegare sul seno divino / come rose dai muri nelle strade odorose / sul bimbo che le chiede senza voce. /Amici dalla barca si vede il mondo/ e in lui una verità che precede intrepida / un sospiro profondo dalle foci alle sorgenti. / La Madonna dagli occhi trasparenti/ scende adagio incontro ai morenti / raccoglie il cumulo della vita, i dolori / le voglie segrete da anni sulla faccia inumidita. / Le ragazze alla finestra annerita / con lo sguardo verso i monti / non sanno finire / d'aspettare l'avvenire. / Nelle stanze la voce materna / senza origine, senza profondità s'alterna / col silenzio della terra / è bella e tutto par nato da quella. (Mario Luzi )

N O T A Ho scelto di proporre la poesia "Alla vita" perché mi sembra la più rappresentativa del repertorio luziano: prosastica, eppure levigata, musicale, con vaghe "assonanze" dantesche, che costituiscono la peculiarità dell'estetica di Luzi, uno dei più grandi poeti italiani del Novecento. "Alla vita" è un componimento piano, lineare, profondo ma abbastanza decifrabile, che testimonia come la semplicità possa dar vita a volte, per mano di un autentico artista, ad un capolavoro.
Il fatto che i versi richiamino elementi sovrannaturali e divini (La Madonna e Dio) non è necessariamente una professione di fede o un invito a credere.
Lo scopo dell'autore è un altro e cioé quello di descrivere la realtà intorno a lui. Il senso di religiosità che pervade i suoi versi è il frutto di una riflessione sul mondo, come se il poeta guardasse gli esseri umani nella spontaneità del loro vivere quotidiano, con le loro speranze, con i loro momenti di gioia e di dolore, allorquando si scoprono più fragili e sentono il bisogno di affidarsi a qualcosa che li aiuti a superare lo smarrimento provocato dal grande mistero della vita e della morte.
Nigel Davemport

martedì 14 giugno 2011

LA TESI DI LAUREA DELLA NIPOTE DEI MIEI COGNATI DI VERONA

Buon giorno amici e amiche, tutti mi conoscete tanto bene che comprendete sempre di più le cose che io nella mia vita ignoravo, pensate un po': sentivo parlare spesso delle tesi di laurea e tante altre cose che uno studente deve affrontare. Oggi sono qui per raccontarvi una storia di una ragazza con la erre maiuscola: Francesca. Io la conoscevo da tanti anni, ogni volta che mi recavo a fare visita ai miei cognati a Verona vedevo questa bambina crescere, sempre sorridente e molto educata; oggi 24 enne è rimasta quella ragazza come si diceva una volta all'acqua e sapone, ha dato la tesi di laurea. Ritorniamo indietro a quando decise di iscriversi all'università di Venezia scegliendo lingue, affascinata della lingua cinese studiò tutta la storia e cultura di quel grande paese. Recatasi a Pechino per parecchio tempo per perfezionare e praticare la lingua e in speciale del mandarino. Gli ultimi giorni studiò giorno e notte per essere ben preparata. Queste foto fanno vedere quel fantastico giorno che, nonostante molto bagnato della pioggia a Venezia, lei trovò tutto bello. Io ignoravo in cosa consistessero quei numeri della tesi di laurea, ebbene lei ha ricevuto dai 7 professori che l'hanno interrogata la bellezza di 110-110; non so cosa esattamente significa ma sicuramente molti di voi lo sapete e forse avrete provato queste emozioni. Spero che questo post vi piaccia e che saprete apprezzare questa ragazza amante dello studio. Un abbraccio a tutti, il vostro sempre affezionato. Tomaso
Ecco questo è il tavolo dove lei doveva rispondere alle domande.
Come vedete i sette professori che alla fine si congratulano con lei del bel risultato.
Eccola qui Francesca con la nonna Adua che in quella occasione gli aveva preparato questa bella corona per lei

domenica 12 giugno 2011

CARISSIMI TUTTI/E ECCOMI DI NUOVO TRA VOI

Cari amici e amiche, ho anticipato un giorno per il mio ritorno vedendo che il tempo mi sembrava che lo lo permetteva, partito da Verona al mattino alle 9.00 ahimè subito dopo a cominciato a piovere...
Arrivato in Svizzera già a Chiasso ho visto il primo sole. il risto poi è andato tutto bene se anche il traffico molto sostenuto ma io in questo me la cavo molto bene.
Con questo bruttissimo tempo sono uscito molto poco siamo andati solo al grande centro commerciale chiamato!  Le corti venete, ecco qui sotto qualche foto con i miei cognati.



Qui sotto voglio farvi vedere la vita da gatti di lusso come quello dei miei cognati...
Lui il pisolino non lo fa se non a il cuscino.

Per finire il racconto del ritorno ecco qui un paio di foto fatte prima di fare la galleria del Gottardo.


Come vedete il tempo non era più bello come prima quando siamo entrati in Svizzera.
Partito poi  per fare la galleria era da aspettare parecchio tempo per entrare in galleria causa il molto traffico.
Mi è voluto poco per prendere una dicizione e fare il passo del San Gottardo.
Erano molti anni che non lo facevo, mi è andata molto bene e penso che ci abbia guadagnato del tempo, stare li fermi e aspettare anche delle ore prima che il semaforo di via libera per me è più snervante che guidare se anche è in montagna.
Tornando alla mia permanenza a Verona c è stato un avvenimento che vi farò sapere se mi arrivano delle foto della consegna della l'aurea  a una nipote dei miei cognati. 
Dunque al prossimo post spero di avere le foto, di questa brava ragazza!!! non mi allungo la spiegherò poi.
Per oggi basta mi devo riprendere per bene.
Un abbraccio forte a tutti/e.
Tomaso

Dimenticavo... ringrazio tutti/e che durante la mia assenza siete stati sempre presenti, grazie al guardiano delle sue informazioni... 

venerdì 10 giugno 2011

lunedì 6 giugno 2011

UN SALUTO DA VERONA

Ho appena sentito Tomaso, mi ha detto che dovrebbe far ritorno a casa giovedì sera e mi ha pregato d'inoltrarvi i suoi più cordiali saluti. Un saluto anche da parte mia. Nigel

giovedì 2 giugno 2011

CARISSIMI TUTTI/E SARÒ ASSENTE PER UN PO' DI GIORNI MA VI LASCIO IN COMPAGNIA DEL GUARDIANO

NON PREOCCUPATEVI ,TUTTO VA BENE, È SOLO UNA VISITA AI MIEI COGNATI DI VERONA... PAZIENTATE UN PO', TOMASO RITORNERÀ. UN ABBRACCIO A TUTTI/E. TOMASO Per distrarvi un po', guardate qui sotto questo simpatico post del caro amico Il Guardiano http://langolo-del-sorriso.blogspot.com/2011/06/la-disfida-di-venezia.html

mercoledì 1 giugno 2011

DAL PRESENTE AL PASSATO

Carissimi amici e amiche, questa mattina sfogliando i miei ricordi di gioventù , mi sono soffermato  per un attimo quando coperto da i lavori da garzone panettiere, alla sera mi attaccavo alla radio per ascoltare queste belle canzoni.
Ho chiuso gli occhi e per un attimo mi sono sentito li come quei tempi.
Per chi è un sentimentate come me,  di certo mi capisce.
Buon ascolto a tutti/e.
Tomaso