calendario con data e orologio



Net-Parade

Migliori Siti

LETTORI FISSI

lunedì 22 marzo 2010

UNA SPOLVERATA ALLE VECCHIE FOTO

Oggi carissimi amici e amiche ho avuto nostalgia di un l'ontano passato, ecco qualche foto di un ricordo di gioventù. le foto sono un po' sbiadite nel tempo, ma non il ricordo. Tomaso
Ce una canzone che dice 16 anni forse avevo e credeva già di amar! i miei 16 anni
il tempo vola! eccomi a 20'anni alpino a Udine
già maturo, in una passeggiata con Danila nei colli, 25 anni

10 commenti:

  1. Tomaso
    Sfogliare un album dei ricordi è sempre una operazionedi profonda gioia .
    Possiamo trovare: raccolte di vecchie fotografie, di lettere,cartoline illustrate, di oggetti legati alla vita passata,soprattutto affettiva,appunti, frasi che evocano episodi.
    Il passato così illustrato visto con l'ottica del " dopo " a volte si rivela sereno, se non proprio felice, il ripercorrere con la memoria strade già percorse,il rivedere volti, situazioni,luoghi già visti.
    Il ritrovare olori,odori,sapori già gustati genera comunque certe volte un poci di malinconia.
    Più delle volte è un un'abitudine tutta femminile.
    A noi donne piace conservare i ricordi , pezzetti di vitaconsumata,Hai fatto bene Tomaso a fare questa bella spolveratina e visto che sono bei ricordi piacevoli ,cullali col un dolce pensiero .
    BUON POMERIGGIO LINA
    LINA

    RispondiElimina
  2. Cara Lina come vedi io mi trasformo da romantico sentimentale che è veramente quello che sono, qui nel mio blog io ricordo il passato e presente, un forte sentimento che sento dentro di me.
    Al faro è semplicemente un gioco che cerchiamo di passare qualche ora di spensieratezza.
    Ti ringrazio delle tue forti parole dei miei ricordi, pensando quasi quasi non ci credo che siano passati così tanti anni.
    Un abbraccio fortissimo augurandoti tanta serenità.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Com'è bello ogni tanto rispolverare le foto, i vecchi album e rivivere i momenti che vi sono immortalati: c'è chi sorride al ricordo e chi invece si commuove...ma i ricordi,anche se tristi, fanno parte della nostra vita,ed è giusto provare nostalgia specialmente quando riguardano la nostra gioventù
    Bel post, caro Tomaso.
    Buona serata a te e tua moglie.

    RispondiElimina
  4. Grazie Paola, ci tenevo veramente al tuo commento! È vero la commozione, la tristezza, fa parte della vita, è bello viverla sempre pienamente.
    Buona serata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. Carissimo Tomaso,
    perdonami se non riesco a venire sempre a trovarti ma non riesco a fare visita a tutte le persone care che mi seguono a causa del poco tempo che ho da passare al pc.
    Sappi comunque che la tua amicizia mi onora e le tue parole mi sono sempre care.
    Oggi leggendo questo tuo post di ricordi mi sono commossa perchè anche mio padre era alpino e ogni volta che ne vedo uno il cuore va diretto a lui.
    Era nato nel 1918, all'ombra della prima guerra, poi a 20 anni la naia e 5 anni di 2a guerra con medaglie ed encomio solenne perchè in battaglia è stato ferito per salvare i suoi uomini...un uomo molto buono che amo ancora tanto anche se è mancato 23 anni fa....
    Tu, con i tuoi baffetti, me lo ricordi un po'.....
    Un abbraccio sincero e un carisimo saluto a te e alla tua dolce metà...che Dio Vi conservi uniti a lungo!!

    RispondiElimina
  6. Carissimo Tommaso, un ricordo, una foto è quando di piu bello che la vita ci possa regalare Complimenti Vivissimi.
    Maurizio

    RispondiElimina
  7. Pasticcino quanto ti capisco, prima di tutto non preoccuparti se non trovi il tempo di passare de me leggendo il tuo commento molte cose capisco e ti ammiro mi dici di tuo era un alpino, noi alpini siamo un po rozzi ma abbiamo un cuore grande
    e lo dimostrano in tutti i tempi,
    dato che hai accennato a tuo padre ti dirò che il mio era nato nel 1892
    fu un ardito dei famosi fanti che fermarono gli austoungarici su piave ferito e decorato, fu grazie a un presidente della repubblica se anche in ritardo fu riconosciuto cavaliere di Vittorio Veneto la medaglia e la croce al merito la conservo io qui in Svizzera in una cornice che per me e come una reliquia, scrivendo queste parole mi viene un nodo alla gola ricordandolo morì all'età di 94 anni. Scusa non potevo non approffittare di parlare anche del mio caro e amato padre.
    Un abbraccio forte forte.
    Tomaso

    RispondiElimina
  8. Caro Maurizio, é bello vedere che sei un sentimentale, le foto ci riportano indietro nel tempo un sentimento profondo ci unisce al passato, un abbraccio forte.
    Tomaso

    RispondiElimina
  9. mamma mia che emozioni!E' bellissimo osservare le foto a distanza di tempo.Hanno un fascino unico queste in b.n. e rievocano ricordi incancellabili.Che bel giovanotto che eri:-))))
    Lella

    RispondiElimina
  10. Ciao Lella, si è vero ero un bel giovanotto ora sono un bellissimo anziano molto arzillo che purtroppo tante volte mi confondo con le tante amiche virtuali che mi danno
    quello spirito di far restare il più lungo possibile gli anni del riposo!!! Parole dette al vento ma che mi fanno tanto bene.
    Buona notte cara amica! con sogni doro. Tomaso

    RispondiElimina

Benvenuti qui cari amici e amiche, se poi volete lasciare anche solo un saluto, sarà sempre molto gradito.