calendario con data e orologio



Net-Parade

Migliori Siti

LETTORI FISSI

martedì 26 gennaio 2010

Credo che non tutti la conoscano questa poesia

Carissimi tutti/e non si è ancora spenta la gioia della mia bella ricorrenza che io vi voglio far vedere questa bellissima poesia dedicatami a noi come emigranti, nel giorno delle nozze doro. Scritta da un amico che sento come fratello. 24 gennaio 2007 Che lungo viaggio il vostro, attraverso i sentieri della vita. Luoghi del tutto inediti idiomi sconosciuti strade spesso in salita occhiate indifferenti. E gli affetti, le usanze tutto ciò che lasciaste, la memoria costante. Mano nella mano forti di voi soltanto andaste avanti. Niente poté fermarvi l'amore vinse tutto gli intoppi e la fatica. Così succede a volte agli esili virgulti che sbattuti dal vento s'intrecciano fondono i propri destini e diventano una pianta solida, generosa dura da scalfire e fonte di germogli. E' certo che su voi brillò una stella e ancor più scintillante v' illumina quest'oggi. Nigel Davemport

2 commenti:

  1. Bellissima poesia, Tomaso!
    Abbraccio

    RispondiElimina
  2. Grazie Stella della tua presenza, non mi sento tanto
    bene, di sicuro alla mia età bisogna Che mi sappia frenare
    un po' spero che fra qualche giorno vada meglio,
    Un forte abbraccio

    RispondiElimina

Benvenuti qui cari amici e amiche, se poi volete lasciare anche solo un saluto, sarà sempre molto gradito.