calendario con data e orologio



Net-Parade

Migliori Siti

LETTORI FISSI

lunedì 2 marzo 2009

Carissimi/e ecco l'ultima parte del viaggio delle sorprese
















Ultima parte di questo viaggio che ci ha insegnato tante cose.

I due giorni che seguirono li abbiamo passati in giro senza una meta precisa, abbiamo visitato i vecchi quartieri dove ancora oggi ci sono negozi e ristoranti tipici italiani di tutte le regioni, una differenza enorme dalla vera metropoli dove quasi non si vede il cielo, solo qualche spiraglio fra i grattacieli, passarono in fretta i giorni e ha dire il vero eravamo già molto stanchi questa grande città è bella ma io non mi piacerebbe viverci, si è bello per una volta poter ammirare questi grandi capolavori parlo dei grandi ponti dei grandi grattacieli, poi aspetti che arrivi il tempo per ritornare da dove sei venuto erano i primi sintomi di stanchezza.
Venerdì 25 maggio durante la colazione, ci consegnarono un fax che veniva dalla agenzia viaggi, la quale ci comunicava che il volo di ritorno era stato spostato, dall’aeroporto la guardia, all’aeroporto Kennedy, molto giù lontano da New York, ci hanno assicurato che alle ore 15.00 di sabato 26 maggio sarebbe venuto una macchina prenderci all’hotel e ci avrebbero portato all’aeroporto Kennedy, ci guardammo, un po’ sorridendo, sperando andasse veramente cosi!
Alle 15.00 arrivo la macchina e
una grande limousine a prenderci, tutto andò come le previsioni, alle ore 20.00 il volo e partito regolarmente.
Tutto andò bene questa volta il servizio a bordo è stato impeccabile.
Arrivammo ha Londra domenica 27 maggio alle ore 9.00 ora locale, con un taxi raggiungemmo l’hotel già prenotato proprio vicino piccadilly, eravamo così stanchi che abbiamo preferito andare a riposare al pomeriggio, un po’ per la stanchezza un po’ per il fuso orario, abbiamo dormito fino alla sera tardi.



Londra una grande città però ho notato che senza uno che conosca tutto ciò che offre si può solo ammirare queste grande opere comunque non era nel programma ora vedremo gireremo e vedremo tante cose prenderemo un libro con l’illustrazioni delle cose storiche e foto,
Purtroppo lunedì incominciò piovere, e durò tutta la settimana, si usciva solo con i loro tipici
Bus di Londra a due piani ci si metteva sopra e guardavamo Londra in quel modo,

Finalmente arrivò il sabato 2 giugno eravamo contenti che ormai era finito questo viaggio,
Di sorprese di ogni genere atterrati a Venezia cera un bellissimo tempo trovai mio fratello che mi aspettava e cosi ci porto al paese dove cerano le nostre macchine,
Eravamo contenti che eravamo a casa, però molto ma molto stanchi, due giorni di riposo
E poi io partii per la Svizzera e i miei cognati per Verona.
Fine di questo stravagante viaggio.
TUTTI CONTENTI DI ESSERE RITORNATI.
UN FORTE ABBRACCIO A TUTTI I MIEI VISITATORI,
TOMASO

14 commenti:

  1. wow emozionanate come sempre.. è bello ritornare a leggerti^^.. ti mando un forte abbraccio augurandomi che tu sti bene ..


    bacioni

    RispondiElimina
  2. Grazie cara Vanessa la tua visita è sempre gradita.
    Buona notte cara amica!

    RispondiElimina
  3. Ciao Tomaso,
    ho poco tempo per connettermi... :(
    ma ti lascio un mega salutone!
    Baciooooooo!

    RispondiElimina
  4. Grazie di essere passata, anche se ai poco tempo.
    contraccambio il tuo bacio con due bacioniiii!

    RispondiElimina
  5. Ciao Tomaso
    Sono dinuovo alle prese con gli imprevisti mannaggia,un saluto veloce.

    RispondiElimina
  6. Cosa ti succede! ai problemi con il PC?
    un caro saluto, a presto...

    RispondiElimina
  7. Ciao Stella, che piacere vederti qui nel mio angolo di ricordi.
    Buona serata, un bacione!!!

    RispondiElimina
  8. Peccato per la pioggia a Londra, ma credo che vi siate divertiti e ... un po' stancati - come succede sempre quando si viaggia a lungo.

    Grazie dei tuoi ricordi, Tomaso.

    Buona giornata!!!

    RispondiElimina
  9. Grazie a te cara Lara che ai condiviso con me quei bellissimi ricordi.
    Ora sto riordinando un po i ricordi di Windsor Canada, Detroit e per finire Las Vegas, vediamo cosa saprò fare.
    Un abbraccio forte...

    RispondiElimina
  10. Ciao Tomaso dalle mille sorprese.

    New York io la amo..vorrei almeno una volta andarci e guardarla dall'alto di un attico, di notte.

    Bellissime le foto ed il tuo racconto davvero coinvolgente..

    buon pomeriggio Tomaso.

    RispondiElimina
  11. Grazie d'aver condiviso i tuoi ricordi. Londra è una città che vale la pena di vedere. Ciao

    RispondiElimina
  12. Carissime sono molto emozionato credetemi ho avuto molto piacere che siete passate da me, voi o la gran parte, mi conoscete dal faro che li recito una parte che in realtà è incominciata per gioco.
    qui invece conoscete meglio chi sono veramente, un vecchio romantico sognatore che non si stanca mia, la mia vita ora è un libro aperto per tutti voi che venite a farmi visita.
    Vi abbraccio infinitamente con sincero affetto...

    RispondiElimina
  13. In concreto mi convinco che viaggiare è sempre motivo di gioia. GIOIA se tutto va per il meglio e se, invece, tutto va storto....che GIOIA tornare! ! !
    Quello che conta sono le sensazioni. Vero ?
    Bacissimi. renata

    RispondiElimina

Benvenuti qui cari amici e amiche, se poi volete lasciare anche solo un saluto, sarà sempre molto gradito.